lunedì 16 aprile 2012

Le "fiere" AMAR: generatrici di "flussi di attrazione", devono crescere. La Festa della Mamma, 6 maggio, il prossimo appuntamento. L'attesa....

Anche la "fiera delle cazzabbubbole" dello scorso 1 aprile, che, secondo lo schema proposto dal presidente dell'associazione Amar ed accolto dal Comune si sarebbe dovuta occupare della "Domenica delle Palme", è risultata, ancora, un semplice mercatino.
L'associazione di Massimo Condro, di cui è vice presidente l'ex consigliere Cuvello Francesco, ha ottenuto (essendo stata l'unica proposta) l'assegnazione di dodici eventi fieristici per il 2012 a Rozzano, di cui cinque nel periodo del prossimo dicembre.
Dopo la "Festa della Donna" del 4 marzo, dunque la "Domenica delle Palme".

Risulta finalmente agli atti che la spesa per lo spostamento del percorso dei mezzi ATM ammonta a più di 1.300 euro, ancora non conosciamo il resto (pulizia delle strade, occupazione suolo, ...). Questo importo, insieme ai consuntivi di Cosap, TIA e transenne verrà fatturato all'associazione dai diversi soggetti (AMA, API e Comune), secondo quanto disposto dal Dirigente di settore.
Al di là, dunque, delle "quisquilie" di carattere burocratico, la situazione, dal punto di vista dei costi alla collettività si è risolta come indicammo, coprendo i costi dei servizi necessari. Ma, ci tengo a far notare, che al di là di battaglieri intenti di cui ai commenti ai post su queste pagine, nessun altro soggetto rispetto ad Amar si è presentato con una proposta per realizzare un programma in linea con la Legge Regionale n. 6 per le fiere e d il commercio.
Ora il vero valore aggiunto sarebbe trasformare un semplice e normale mercatino in una fiera che provi (almeno) ad interpretare i titoli che l'associazione ha indicato nella proposta.
Prossimo evento il 6 Maggio - Festa della Mamma: qual'è il programma degli eventi collaterali, quali spazi sono dedicati nell'ambito di quelli concessi, allo sviluppo di questo tema?
"La Mamma: una figura familiare di grande spessore e valore sociale", "Quale sostegno alle giovani mamme nel Comune di Rozzano", "Le leggi che tutelano la Mamma: sentenze e casi pratici per aiutarle nella vita di tutti i giorni",.....
Un bell'angolo dedicato a cartellonistica esplicativa, uno speaker's corner, un banchetto per la distribuzione di materiale informativo, .... ecco cosa ci aspettiamo da questi eventi, oltre che una replica del mercato del sabato!
Marco Masini



12 commenti:

  1. ma quando si eviterà di chiudere viale toscana ed eventualmente occupre la piazza alboreto ?
    grazie

    andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'impegno di spazi e strade pubbliche delle "fiere" passate durerà sino a fine anno ( altre dieci fiere a partire dal prossimo 6 maggio). Viale Toscana e' incluso nelle determine dirigenziali.

      Elimina
  2. scelta poco sensata dei "dirigenti"

    chi bisogna contattare?

    andrea

    RispondiElimina
  3. Caro Masini,
    si continua a considerare le cose come se fossero ineluttabili. In Mancanza di meglio, si dice, si continua con questa nuova sigla, che nell'acronimo ricorda sempre un qualcosa di pubblico ... tipo..... A.M.A. (speriamo non come A.P.I.) che fa di fatto dei mercati invece che fiere, anche se sono cose diverse. Se ne discute come se fosse una cosa ineluttabile. Faccio un esempio. Ti offro un piatto di letame appena sfornato da una mucca e ti dico che è un pasticcio di lenticchie ...... dunque? Cos'è a questo punto. Un pasticcio di lenticchie o uno sformato di m........? E soprattutto, che faccio? Credo a quello che mi dicono e lo mangio o lo restituisco al mittente?
    Qualche domanda banale banale non se la pone nessuno?
    1 - Cosa prevedono legge e regolamenti?
    2 - Ma il Comune controlla? e come?
    3 - Chi deve dare un resoconto di quanto viene svolto?
    4 - Chi deve controllare?
    5 - Quali sono le incombenze?
    6 - Qual'è l'interesse del privato nel gestire in un modo piuttosto che in un altro?
    7 - ..... e soprattutto.... è un interesse legittimo e giuridicamente fondato?
    8 - Qual'è l'interesse della parte pubblica nel consentire al privato di gestire in un modo piuttosto che in un altro ?
    9 - ..... e soprattutto.... è una modalità conforme a leggi e regolamenti?
    10 - Che differenza c'è tra il documentare ciò che si fa ed il non documentare?
    11 - .... e partendo dal presupposto che si sappia leggere e scrivere e dunque leggere due regoline che ti dicono come fare ...... perchè si fa in un modo piuttosto che in un altro?
    12 - Ci sono di mezzo dei soldi?
    13 - e se la risposta è si ..... partendo dal presupposto che si sappia fare di conto ...... perchè si fa in un modo piuttosto che in un altro?
    14 - Ricordarsi che non si rispettano le regole per vari motivi:
    La legge è poco chiara (non è vero. E' banalmente semplice. E comunque il comune spende già di suo moltissimo in avvocati e consulenze)
    E' ingiusta (Non è vero. E' così perchè garantisce la trasparenza)
    E' troppo onerosa (per chi? e con quali parametri? E' prevalente l'interesse pubblico o quello privato?)
    Per garantire gli interessi personali di amici degli amici (non è vero! A Rozzano nessuno cura i propri interessi personali. Ci sono solo persone oneste.)
    Non si è capaci di leggere e scrivere e dunque non si conosce la legge (Non è vero. Tutti sanno leggere e scrivere).
    15 - Chi copre le spese? .... e perchè Tizo piuttosto che Caio?
    16 - Ma si sa quanto si introita gestendo un mercato?
    17 - Qualcuno garantisce la trasparenza di accesso degli ambulanti ai posti, o vale la regola del "voglio, posso, comando e faccio il ..... mazzo che mi pare?
    18 - Se SI ... come?
    19 - Se NO ... perchè?
    20 - Chi ci guadagna? e quanto? (non è valida la risposta "nessuno")
    21 - Chi ci perde? e quanto? e perchè?

    Vedi che si potrebbe continuare all'infinito?
    Meno male che ,molte di queste domande sono inutili perchè, come anche sancito dal protocollo per la trasparenza, alcune risposte sono già date.
    E comunque è solo un gioco a porsi delle domande. Manco fossimo come moltissimi comuni del Milanese che hanno la iattura delle infiltrazioni dell'illegalità.

    RispondiElimina
  4. ciao masini sono un ambulante che frequento da 15 anni le fiere di rozzano. come mai le fiere sono aumentate di 10 euro dal 2012. non sarà mica perche il sig. cuvello a dovuto pagare al comune diecimila euro? a questo punto noi mercatari ci chiediamo i soldi che il comune a incassato dalla AMAR li paghiamo sempre noi mentre il solito signorino continua ad arricchirsi! ti sembra giusto tutto questo???? aspettiamo una risposta tutti noi mercatari DISTINTI SALUTI

    RispondiElimina
  5. ciao masini sono l'ambulante che l'altra sera ti ha scritto sul tuo blog? noi tutti i fieristi aspettiamo che tu ci dia una risposta il perchè di questi aumenti senza nessun motivo adesso paghiamo 60 euro?aspettiamo fiduciosi DISTINTI SALUTI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Signore, non so cosa risponderLe. Le "tariffe" applicate da AMAR sfuggono al controllo pubblico.
      L'unica cosa certa è che AMAR paga al Comune di Rozzano le tasse e le tariffe che l'Amministrazione ha ritenuto opportuno applicare per sanare una situazione pregressa obiettivamente insostenibile.
      Le Fiere non possono costare ai cittadini più di un servizio di asilo nido, o centri anziani, o altro che offrono agio durante tutto l'anno...

      Elimina
  6. E si ritorna ad una serie nota di domande ...... perchè chi deve controllare non controlla? Incapacità? Stupidità? ...... o correità?

    RispondiElimina
  7. ciao masini sono l'ambulante che tu gentilmente hai risposto. cortesemente se mi puoi spiegare in parole piu semplici 2 risposte che non ho capito. 1)cosa sigifica le tariffe applicate da amar sfuggono al controllo pubblico? 2)le fiere non possono costare piu di un servizio di asilo nido? distinti saluti

    RispondiElimina
  8. La convenzione con Amar non parla di quanto questa dovrà far pagare ai mercatali. Errore? Stupidita'? Correità? ....
    Per quel che riguarda i costi al Comune, l'esempio degli asili nido si riferiva al fatto che, dal mio punto di vista, se il comune ha 100€ da spendere e dovesse scegliere tra asili e mercatini io non ho dubbi: asili!!!

    RispondiElimina
  9. Però la LR 6/2010 e le delibere di Giunta Regionali integrative prevedono che chi gestisce le fiere, facendo finta che siano fiere e non mercati a tutti gli effetti, dunque "contra legem" (ma pagate dal comune-collettività con servizi accessori (pulizia strade? Logistica cartelli e cavalletti e semafori? deviazioni percorsi ATM? Servizio privato della polizia locale? ....... non sarà che il comune venga .... diciamo così .....gabbato?) debba sempre documentare le modalità di svolgimento delle stesse ....... che tradotto in volgare vuol dire: garantire la trasparenza delle assegnazioni delle fiere, delle assegnazioni dei posteggi agli ambulanti, della vera natura dell'attività svolta (fiera, mercato, spaccio di droga, casa chiusa ecc. ecc...... ). E nella documentazione dell'attività svolta ci sta anche quella contabile.
    O dobbiamo aspettarci un altro caso "mangos" tristemente fallimentare per parte pubblica?
    E sarebbe utile sapere se all'ambulante che ha postato sopra sono mai state rilasciate ricevute fiscali di quanto pagat e quanto ha pagato?
    Ad esempio l'ambulante che scrive partecipa da anni alle "fiere" ..... ma se putacaso domani dovesse cominciare ad essere poco gradito all'organizzatore e questi lo sostituisce con un altro, come fa l'ambulante leso nel suo diritto a farlo valere se non esiste un registro di presenze, una graduatoria come quella esistente per i mercati che riconosce il diritto a chi ha maggiori presenze sul mercato? .......... Tutto lasciato al libero arbitrio? o esiste qualcosa?

    Resta il grosso rammarico che non esistono voci fuori dal coro, anche nelle opposizioni che, vale la pena di ricordarlo, devono istituzionalmente tenere il fiato sul collo a chi amministra in modo da garantire, in trasparenza e giustizia, l'esercizio della democrazia ......... Che questi argomenti vengano ospitati criticamente solo da un membro della maggioranza, sia pura in fase di transizione, non mi sembra un buon segnale per gli altri.
    Tutte le persone perbene hanno bisogno di contraddittorio con altri..... se poi non lo cercano .... ci sarà un valido motivo ......

    RispondiElimina
  10. ciao masini grazie di aver risposto alle mie domande. in occasione della prossima fiera del 6 maggio gradirei conoscerti da vicino se ti fa piacere per scambiare quattro chiacchiere se ti va. distinti saluti ambulante

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.