lunedì 8 maggio 2017

Le PA incapaci colpiscono al cuore Rozzano. Da Aler a CSI, da AMA ad API: c'era un piano per rovinarci ?

Dal rapporto sulle società controllate e partecipate da ALER Milano redatto alla fine dello scorso anno, abbiamo riportato alla luce un ricordo ed una perla che necessita di approfondimenti:
"C.S.I. S.r.l. è una società costituita (nel 2005, ndr) da Aler per la gestione e manutenzione della centrale termica di proprietà Aler in Comune di Rozzano [...] per poi assumere, con decorrenza 1.6.2009 le funzioni riferite alle politiche energetiche su tutto il patrimonio impiantistico aziendale, ad eccezione della gestione [...] rete di teleriscaldamento comunale gestita da AMA Rozzano" e ad altre cosette.
Con Delibera Aler del 15/9/2014 CSI è stata posta in liquidazione.
Con una perdita complessiva di esercizio tra il 2013 ed il 2015 di oltre 800mila euro, ha pesato sul bilancio ALER Mi 2015 per 2,2 milioni di euro.
Putacaso, il 2013 è stato il passaggio definitivo della gestione della rete di teleriscaldamento Aler da CSI ad AMA, attraverso la convenzione capestro del Comune con Aler.
Aler, rinunciando alla gestione della rete rozzanese, ha smesso di guadagnare (nel 2013 ebbe ancora un utile di 33mila euro), e, con la sottoscrizione della disgraziata convenzione , ha prodotto (insieme alle amministrazioni locali) un grave danno ai cittadini, portando il prezzo per metro quadrato del riscaldamento nel quartiere popolare da circa 16 euro a 22 euro e più al metro quadrato.
In tutto questo ha iniziato ad incamerare un trittico di perdite di cui abbiamo parlato sopra.
AMA ha poi gestito la "ristrutturazione" della rete con due anni di investimenti 2012 e 2013, per circa 2,5 milioni di euro (su 11,4 che doveva fare), che son stati affidati con metodi clientelari, facendo tra le altre cose arrivare (indirettamente, Dio ce ne scampi) appalti anche ad un assessore attuale componente dell'amministrazione.
Ma il risultato è sotto gli occhi di tutti.
Fantastico, a questo proposito il commento del presidente di Aler, di allora Loris Zaffra nel 2010: “La firma del protocollo (tra Rozzano, D'Avolio, e Aler, ndr) rappresenta un ulteriore passo in avanti della collaborazione che ormai lega Aler al Comune di Rozzano. Tra gli impegni presi esiste la forte volontà di garantire una maggiore vivibilità degli inquilini nei quartieri e quindi: presenza sul territorio, pugno duro sulla sicurezza, finanziamenti per le opere di manutenzione e risparmio sulle spese con l’allacciamento al teleriscaldamento. Una serie di obbiettivi ambiziosi, pronti per essere realizzati attraverso il lavoro congiunto già pianificato da Aler e dall’Amministrazione comunale di Rozzano”.
Peccato che faceva il "figo" col culo dei cittadini!
Chi sono stati gli autori di quel passaggio di consegne tra Società "strumentali"?
Sul lato ALER, CSI manteneva una pletora di consulenti per 360mila euro  all'anno, e gestiva 25milioni di forniture di servizi. La società aveva Domenico Ippolito come amministratore delegato, incaricato proprio nel 2012. Si trattava di colui il quale sottoscrisse, come direttore generale di Aler, la convenzione con il Comune di Rozzano/AMA.
Lato Comune di Rozzano, la convenzione du firmata per AMA da Gianfranco Sgambato, ai tempi vicino al Decaduto (che lo usò per scalzare il Presidente Carrara), col supporto tecnico di Vito Ancora, il super consulente che si stava già leccando i baffi!
Tra le note di colore, ricordiamo che lo studio dell'ingegnere Vito Ancora ha sede in quello del nipote di Ippolito, Domenico Ditto: vedi come è facile quando si hanno i personaggi giusti a portata di mano?
Peccato che è tutto finito in vacca, e che ora API stia fallendo, che AMA sia sulla soglia della catastrofe, che il Comune di Rozzano debba privarsi di molte proprietà pubbliche, etc. etc.
Grazie a tutti.
Forse era meglio che i cittadini si tenessero l'amministrazione Aler... (che è tutto dire!).
RF













Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.