lunedì 24 aprile 2017

Agogliati pubblicista coi soldi nostri. Vergogna

Leggendo la delibera di giunta di qualche giorno fa che disponeva la spesa di 600€ per pagare l'iscrizione del sindaco Agogliati all'elenco dei pubblicisti avevamo un doppio sentimento: la compassione e la rabbia.
La compassione per il personaggio. Una ricca ereditiera così povera (in spirito) da non tirar fuori di tasca propria nemmeno quei pochi soldi per pagarsi un'iscrizione a valore personale che invece carica sulle spalle della collettività. Poraccia!
La Rabbia per il fatto che non hanno alcun tipo di pudore nel sottrarre ignobilmente risorse alle casse pubbliche.
Trattandosi di una qualifica di carattere personale, che ha valore ben al di là del miserrimo bisogno per quel bidone di rivista che è Tutto Rozzano, non ha alcun senso d'essere, soldi sprecati, ancor di più pensando che, se l'intento fosse stato quello di "risparmiare" lo stipendio di un inutile direttore, la giunta già disponeva di un giornalista in casa: Stefano Apuzzo.
Ergo, si tratta solo di un chiaro tentativo da parte di una stanca e tirchia signora di fregiarsi d'un titoletto in più.
RF

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.