venerdì 25 marzo 2016

Ora c'è un Commissario. Licenziamenti in corso a GasPiù Distribuzione: terminata la "resistenza" del Comune, entra 2I Rete Gas

Lo scorso 15 marzo il Consiglio di Stato si è definitivamente pronunciato contro il Comune di Rozzano e GasPiù Distribuzione per la resistenza alle precedenti sentenze amministrative che dichiaravano illegittima la gara per l'assegnazione del servizio di distribuzione del gas a Rozzano a quell'azienda, raggruppamento di quelle esistenti figlie del "sistema gas Carrara" (formata dall'RTI tra Sicurgas s.r.l., D.G.N. s.r.l. e Egea S.p.A.).
L'ultimo ricorso, di 2I RETE GAS SPA  (già Enel Rete Gas S.p.A.), contro GasPiù Distribuzione ed il Comune di Rozzano, è stato fatto perchè queste non mollavano la presa.Dopo una prima sentenza del 2011 a favore di GasPiù Distribuzione, nel 2014 il Consiglio di Stato si pronunciava definitivamente con l'assegnazione a Enel Rete Gas del servizio di distribuzione.