giovedì 20 dicembre 2012

Anche il Comune di Rozzano ha "dismesso" la Direzione Generale!

Sempre più insistenti le voci secondo le quali il Comune di Rozzano avrebbe rinunciato alla figura del "direttore generale" ed ai suoi 66mila euro di retribuzione addizionale a quella dirigenziale che percepiva il dott. Luigi Miglio, incaricato dal Sindaco ad inizio del suo secondo mandato.
In attesa delle carte ufficiali, dobbiamo ricordare che la funzione del Direttore Generale era già stata abolita per legge (si veda qui il post di approfondimento precedente), ma che, come tutte le leggi salva-tutti, si riferiva a ciò che sarebbe avvenuto in futuro. Il dott. Miglio era stato, infatti, nominato prima della pubblicazione della Legge sulla Gazzetta Ufficiale, e, dunque, poteva, formalmente, conservare la sua prebenda.

martedì 18 dicembre 2012

API vende pezzi delle proprietà comunali. Ed il Consiglio non ne sa nulla....

Si comincia a vendere pezzi di proprietà pubblica. Dopo la vendita farlocca del Fellini da parte di API ad AMA per 2,1 milioni di euro, con una base d'asta di 2 milioni di euro, l'edificio che ospita ARCO, la società "guidata" dall'ottimo presidente Pietro Forello - noto manager pubblico (sich!) - sarà messo all'asta il 28 dicembre p.v. alle 9.30.
Con una procedura al massimo rialzo, potrà venire assegnato anche con la presenza di una sola offerta.
Quella struttura era già un magazzino per API, dove vi depositava parti dell'impianto per il teleriscaldamento (prevalentemente tubazioni), ed aveva tutte le caratteristiche per ospitare i mezzi movimento terra ed i camion oggi ancora in rimessaggio quotidiano nell'edificio di CRC, società di proprietà dei famigli del dirigente di API Gianotti, a cui la società pubblica continua a pagare un canone di oltre 150mila euro.
Vari sono i problemi di questa operazione, soprattutto di carattere politico oltre che gestionale.

sabato 15 dicembre 2012

I danni agli alberi della neve in discioglimento....

Dopo le abbondanti nevicate delle due notti scorse, oggi la temperatura e' tornata a salire sopra zero e la neve si sta sciogliendo. Questo ne aumenta la densità e l'incidenza del peso sulle superfici.e fa si che si spezzino i rami degli alberi.
A Quinto e in tutta la città numerosi alberi si sono rotti sotto il peso del mix neve-acqua, creando disagi alla circolazione e danni, spesso, alle autovetture....
RF

venerdì 14 dicembre 2012

Grazie alla CONSIP, al Comune di Rozzano 236mila euro di spesa per l'energia elettrica in più!!

A partire dal 1 giugno 2012, il COmune di Rozzano ha deciso di aderire alla convenzione con CONSIP (società del Ministero dell'Economia e delle Finanze) per la fornitura dell'energia elettrica. Immagino, che tra le varie ragioni della scelta, ci fosse quella di addivenire ad un significativo risparmio sulla fornitura, visto che la centralizzazione a livello statale (!!!) avrebbe comportato un volume d'acquisto molto più significativo di quello di una povera cittadina della periferia milanese....
Detto fatto: alla resa dei conti si rende necessario integrare la spesa di ben 236.000€!!!
L'incremento più sostanziale è sul fronte dell'illuminazione pubblica (231mila euro), dal che si deduce che una parte degli aumenti possono esser dovuti all'aumento delle palificazioni per l'incremento degli insediamenti, ma normalmente, in fase di pianificazione del PEG se ne tiene conto....

Neve: a Rozzano si circola, a Opera il sindaco Fusco spala davanti alle scuole

Come preannunciato da giorni, ha nevicato. A partire dalla serata di ieri, uno spesso manto nevoso ha coperto Rozzano e gran parte del nord ovest d'Italia.
Dalle 5 di questa mattina i mezzi dotati di spazzaneve della liquidanda azienda partecipata API sono al lavoro per consentire, anche in queste difficili condizioni, una circolazione pubblica e privata adeguata.
Nel comune vicinorio di Opera, invece, nessun mezzo al lavoro, niente sale, nessun intervento, se non quello del Sindaco Fusco e del suo vice, che, con pala e buona volontà, hanno liberato l'accesso ad una delle scuole operesi.
Come a dire: chi non ha testa ha gambe!
RF

lunedì 10 dicembre 2012

Commissione territorio. Gaeta: "il PGT è stato apprezzato da Regione e Provincia". Le opposizioni: "si fa carta straccia del diritto!".

Sul Castello di Cassino Scanasio si sta combattendo una
delle battaglie del PGT 
Martedì sera scorso si è riunita la Commissione Territorio del comune di Rozzano per verificare e discutere i pareri tardivi della Regione e della Provincia, arrivati oltre i termini - prescrittivi per il Comune - della Legge Regionale n. 12 per l'adozione del PGT dalla presentazione delle Osservazioni dal territorio e delle relative controdeduzioni (ecco il Verbale della Commissione).
La delibera di Giugno manteneva "in sospensione" l'approvazione del PGT perchè, non avendoli ricevuti in tempo utile dagli Enti sovraordinati, non poteva essere pubblicata sul BURL (il Bollettino Regionale), ma lo "approvava" solo per mantenere  il termine dei 90 giorni imposto al Comune.
Questa la posizione dell'assessore Gaeta e del arch. Panzarino, ribadita in commissione, ma che non ha trovato il favore delle opposizioni, presenti massicciamente, nel vuoto dei contributi (e delle presenze) dei consiglieri di maggioranza già dopo poco più di mezz'ora.

lunedì 3 dicembre 2012

Bersani a Rozzano al 70%... "e ho detto tutto" (P. De Filippo)

I risultati di Rozzano al ballottaggio delle primarie della coalizione del Centro Sinistra:
Votanti 1.774 (l'86,5% rispetto ai 2049 del primo turno)
1) Bersani 1.249 (70,8%)
2) Renzi         516 (29,2%)
Le schede Bianche sono state solo 3.e le Nulle 6.
Come ha detto, in modo impeccabile ed innovativo per la politica italiana il buon Matteo Renzi: chapeaux! Ha vinto Bersani, evviva Bersani.
La posizione critica all'apparato, di rottura ma rivolta al futuro in modo più deciso, non ha pagato. L'Italia è ancora il paesello dello status quo: santi e navigatori da millenni, incerti sul futuro da sempre, con la paura del cambiamento, del nuovo... dei giovani.
A tal proposito, Bersani ha dovuto sin dal primo momento dopo la proclamazione, dire che dovrà tener conto dei giovani, del rinnovamento, il cui vento è spirato molto forte, in un Paese che ha il record europeo della disoccupazione giovanile (e femminile).

sabato 1 dicembre 2012

RozzanoFuturo per RENZI.

E' tempo di ballottaggio per le primarie del CentroSinistra (non del PD, come invece - con un lapsus che ha dell'incredibile - ha scritto nella sua lettera ai cittadini il sindaco D'Avolio!).
Rozzano Futuro sceglie di sostenere il sindaco di Firenze Matteo RENZI.
Perchè?
Ecco le mie 10 ragioni:
1) Si tratta di una persona giovane (37 anni, ricordiamolo), un valore di per sé;
2) Capace: a Firenze è riuscito a farsi apprezzare da tutti per la sua gestione della Cosa Pubblica, gestendo situazioni anche complicate con l'ottimismo del coraggio e delle idee chiare;
3) Ha idee veramente 2.0 per l'Italia, quelle che i vecchi tromboni dell'apparato non sanno nemmeno esistere: trasparenza, meritocrazia, web free access alla documentazione pubblica, ... e le ha messe in pratica a Firenze;
4) Non si trascina dietro nessuno dal vecchio organigramma del PD, i dinosauri della vecchia DC e PCI;
5) E' osteggiato dal 98% dei parlamentari del PD;