lunedì 30 aprile 2012

I dipendenti occulti del Comune: "razionalizzare" è la parola d'ordine.

Si fa presto a dire dipendenti comunali, più complicato contarli. Perché ci sono quelli autentici e quelli “mascherati”. Per esempio, quando una società è partecipata al 100 per cento da un’amministrazione comunale, cioè di esclusiva proprietà dell’ente pubblico, i suoi lavoratori (e i relativi stipendi) sono assimilabili ai dipendenti di una realtà privata o vanno piuttosto conteggiati tra quelli dell’ente controllante?
Eravamo nel regno dell’opinabile e il relativismo ha generato mostri. Ora conviene aggrapparsi a un briciolo di autorevolezza. Le sezioni riunite della Corte dei Conti, nei pareri 27/2011 e 208/2011, hanno concluso che è “necessario accedere ad una nozione più ampia di spesa di personale, che vada oltre la rappresentazione in bilancio e tenga conto (…) della spesa del personale impiegato in organismi esterni”. Tali interpretazioni sono state raccolte, finalmente, anche dall'ultima delibera sulla "dismissione" di API.

domenica 29 aprile 2012

Risparmio nel regno della contraffazione: un mega-emporio cinese a Quinto.


Oggi ho visitato l’INA MARKET, l’emporio cinese di via Curiel che ha preso il posto di Scarpe&Scarpe. Aperto (come indicato dal volantino) venerdì 27 aprile, oggi aveva una presenza di clienti veramente notevole, ed accoglieva i visitatori con un buffet all’esterno.
Come si conviene – anche in quella che ne è la rappresentazione comune – l’emporio vende quasi esclusivamente materiale Made in China (o, come usano scrivere, “made in PRC”, che sta in People Republic of China, giusto per confondere un po’ le acque) e ciò che apparentemente non lo è, è chiaramente contraffatto.
Un caso emblematico, che deve essere denunciato alla Guardia di Finanza, è relativo ai capi di abbigliamento: la moda, si sa (mah), è più appealing se “made in Italy”, e dunque come negare un bel cartellino “Made in Italy” ad un vestitino o una maglia? La contraffazione in questo caso si palesa in modi molto spartani. Il cartellino stampigliato grossolanamente ad indicare una improbabile provenienza italiana (non confermata da null’altro se non dalla lingua italiana, nessun indirizzo o riferimento ad aziende), la mancanza dell’etichetta di fattura, manutenzione e provenienza, la qualità, invero scarsa, del tessuto.

Creare circoli privati per i videogiochi: lo Stato incentiva il gioco (questione di cassa) anche tramite canali "innovativi"!




Il Circolo ENAL di via Roma: una para-"sala giochi"... 
E' incredibile. Da una parte lo Stato comincia a preoccuparsi dello stato di prostrazione nel quale vengono gettati i cosiddetti "ludopatici", quelle persone, cioè, che vittime del gioco ne diventano dipendenti, rovinando la vita propria e quella dei loro familiari.
Dall'altro, senza tregua, permette e alimenta la diffusione del gioco.
Cercando di capire come fosse possibile che un circolo ENAL potesse essere una "sala giochi", mi sono imbattuto in questa "strana" realtà: quella dei circoli privati.
Un Circolo Privato può essere creato da chiunque disponga dei requisiti personali, il Presidente, non
dovrà, cioè, avere carichi pendenti, o situazioni pregiudizievoli.
Una volta redatto atto costitutivo e statuto, ci si affilia ad una Associazione Nazionale, avente finalità Assistenziali (!!), riconosciute dal Ministero degli Interni (ecco l'incredibile elenco).
Tornando al fatto che un Circolo ENAL può diventare una sala giochi, è chiaramente un pò distorsivo dello Statuto dell'Ente, a meno che non si voglia stravolgerne il senso. Infatti...
Nel "nostro" caso, l'ENAL - Ente Nazionale Assistenza Lavoratori, che fu l'Opera Nazionale Dopolavoro sino al 1945, nata dalla pubblica amministrazione, che si era assunta il compito di "promuovere il sano e proficuo impiego delle ore libere dei lavoratori intellettuali e manuali con istituzioni ed iniziative rivolte a sviluppare le loro capacità morali, fisiche ed intellettuali".

Report fotografico dal Parco del Fontanile

Il fontanile Maino nel Parco del Fontanile
A ridosso dell'Istituto Clinico Humanitas, con orari di apertura segnalati ma non rispettati (era il 26 aprile e, alle 17.30, il parco era chiusonoostante un'apertura dichiarata ino alle 20) ma con il piglio del parco in fase di formazione, c'è il percorso ciclopedonale "arco del Fontanile", un'area verde immersa nel Parco Sud rivitalizzata per la fruizione.
L'impressione è di un parco in formazione, che ha delle potenzialità significative. Alcune zone pregevoli sono presenti, ma - se un commento dobbiamo fare - l'aver costretto il percorso entro un sentiero "blindato" da transenne in legno in corrispondenza delle zone umide e roggesche più interessanti mi sembra eccessivo.
Il fontanile Maino, la perla del parco, dovrebbe poter essere avvicinato, e, sedendosi sulle sponde, goderne delle aree ombreggiate.

mercoledì 25 aprile 2012

Il ponte aprirà: lavori in chiusura, ma senza pista ciclabile.

Il prossimo 5 maggio è annunciata l'apertura del ponte a scavalco del naviglio in via La Malfa, ormai in fase di completamento.
La data ci è stata comunicata dal responsabile del cantiere, il quale ci ha anche detto che, per non si sa qual motivo, è stata stralciata (eliminata) la costruzione della pista ciclabile che avrebbe dovuto attraversarlo.
Il progetto la prevedeva, ed ora, a lato della carreggiata, no c'è più neanche lo spazio per passare a piedi!
Dopo aver sborsato oltre 130mila euro in più per arrivare al completamento, non lo vediamo realizzato nella sua forma sperata.

5 per 1000: RF per Gaia Animali & Ambiente onlus.

E' tempo di dichiarazione dei redditi, e, grazie alle novità introdotte non molto tempo fa (2006), è possibile destinare il 5 x 1000 delle tasse dovute ad associazioni, fondazioni ed enti che cooperano con noi tutti per realizzare migliori condizioni di vita e sviluppare alcuni aspetti di quella sussidiarietà necessaria per un miglior agio per tutti.
Quasi 16 milioni di italiani, con una firma sul prospetto della dichiarazione dei redditi, hanno sostenuto il mondo del sociale e della ricerca con oltre 328 milioni di euro, ma pochi sanno che l'istituto non è "a regime". Di anno in anno deve ottenere il via libera da parte del legislatore e del Governo di turno.
La scelta di Rozzano Futuro è stata per la onlus Gaia Animali & Ambiente Onlus (codice fiscale 97160720153), che dal 1995 si batte per difendere animali e ambiente da vivisettori, cacciatori, bracconieri, inquinatori, commercianti di specie protette, speculatori, inquinatori.

martedì 24 aprile 2012

Provincia, Distretto Agricolo Milanese. Gandolfi: “Votiamo a favore del Protocollo d'Intesa per valorizzare l’ambito agricolo.”

Scorcio dei campi di un'azienda agricola a Trezzano
Con convinzione votiamo a favore del Protocollo d'Intesa per il Distretto Agricolo Milanese in quanto prezioso strumento per creare un sistema integrato in grado di valorizzare l’ambito agricolo.
È quanto dichiarato dal capogruppo di Italia dei Valori in Provincia di Milano Luca Gandolfi, durante il dibattito della proposta di delibera discussa e approvata oggi in Consiglio Provinciale.
Il lavoro svolto dal Distretto Agricolo Milanese si sta rivelando estremamente prezioso – continua Gandolfi – così come è emerso in modo chiaro anche in Commissione la settimana scorsa in cui è intervenuto il Presidente del DAM, Andrea Falappi. I dati parlano da soli: su 65 aziende agricole presenti sul territorio milanese, 31 fanno parte del DAM. Si sta facendo sistema in un settore che si trova ad affrontare difficoltà estreme, difficoltà che aumentano in un periodo di grave crisi economica.

Ritrovata a Palermo Loretta Mansueto Fuggita da Rozzano 15 giorni fa

Da: Live Sicilia.it

Si è conclusa a Palermo la fuga di Loretta Mansueto (nella foto), la donna di 38 anni scomparsa da Rozzano in provincia di Milano. In questo momento si trova nei locali di una caserma del capoluogo siciliano. Sta spiegando ai militari le ragioni del suo gesto.
Si era allontanata da casa due settimane fa. La sua sua sembrava una vita tranquilla. Progettava di sposarsi. Il fidanzato le aveva appena regalato l’anello per suggellare la loro unione.

La Panicucci contro la madre di Loretta: "La mia amica Venier ha ragione". A prescindere.

Panicucci contro Rozzano?
Nella puntata di oggi di "Mattino Cinque" la Panicucci va giù dura con la mamma di Loretta, Bruna Romagnoli, la ragazza scomparsa da più d'una settimana di cui parlano e discettano tutti i giornali e le trasmissioni televisive di "intrattenimento". Sostenendo l'ipotesi che le amiche hanno sempre ragione, in particolare la Venier - che non può aver "fatto quello che ha detto", riferendosi all'abbigliamento, a suo dire, troppo "appariscente" della signora nel corso di una trasmissione televisiva! -  la Panicucci si rivela alquanto "stupida".

Parcheggi "possibili" - 1. Quinto: non c'è posto? Me lo creo!

Iniziamo, e sarà divertente, una rassegna delle infinite possibilità di parcheggio che si possono trovare in città accoglienti come Rozzano.
Iniziamo da un caso particolare: non ci si "inventa" il parcheggio, ma lo si crea.
A Quinto, un paletto metallico che sarebbe servito a preservare un'aiuola è stato divelto per far posto ad un ben più importante mezzo di trasporto che altrimenti avrebbe dovuto costringere ad un parcheggio più distante e far camminare il proprietario per ben più di cento metri!!
Marco Masini

lunedì 23 aprile 2012

Rizza: Lettera aperta... ma senza la colla di chiusura!

Trovo poco interessante la "quarta di copertina" dell'ultimo numero di ViviRozzano, dove l'ex assessore Salvatore Rizza ha inteso comunicare alla cittadinanza che Lui si è dimesso per un "profondo senso delle istituzioni evitando [...] un inutile coinvolgimento mediatico", ma dove per i fatti relativi alle dimissioni non comunica nulla.
Su tutta la questione c'è stato ben poco spazio per commentare.
Tutto ciò che è noto lo si è appreso prevalentemente dalle parole di Domenico Anselmo, di Franco Cuvello e dagli stralci dei verbali del GIP.
Dal testo, si evince che:

  •  - ha "dato risposta a chiunque pretendesse (!!!) evasione delle legittime istanze": e ci mancherebbe altro! Se son legittime la risposta è dovuta. Il fatto semmai problematico è che, se son legittime, perchè devono essere pretese? Ma non è questo che ci si aspetta da un Amministratore. Da un Amministratore ci si aspetta gestione e programmazione. Sulla gestione ho molti dubbi: sulla COSAP ho già detto e scritto, sulla gestione degli spazi per le pubbliche affissioni sto verificando, sui mercatini .... meglio chiudere pietosamente la questione....

domenica 22 aprile 2012

Pieve Emanuele. Candidati sindaci a confronto sui temi di genere.

I candidati Sindaco di Pieve schierati
Il comitato SNOQ (Se Non Ora Quando) del Sud Milano, donne del Sud Milano, ha invitato i candidati sindaco di Pieve a confrontarsi sui temi di genere femminile.
Oggi, dalle 16.00, al parco dei laghetti di Tolcinasco, dei 9 candidati sindaco, ben cinque si sono presentati.
L'obiettivo principale di SNOQ è quello di migliorare la qualità della vita delle donne e delle famiglie, dialogando con i cittadini, con il governo del territorio e con le forze politiche. Ed è in questa veste che hanno invitato i candidati, proponendo loro l'adesione ad una "piattaforma programmatica" protesa a tutelare e valorizzare i temi femminili.
L'esponente del comitato Roberta Pergolini e Deborah D'Emey (entrambe esponenti di SEL), principalmente, hanno tenuto vivo il confronto con i candidati. 

Quali mercatini per il 2013? Nuove proposte sono necessarie. Eccone una..

Il valore "sociale" dei mercatini domenicali si basa sull'animazione della città. L'animazione (il camminamento tra bancarelle, sostanzialmente) non può essere un valore in quanto tale, ma sarebbe da associare ad altre e più alte iniziative che, almeno negli intenti, anche Amar aveva annunciato ma sino ad oggi costantemente disatteso (vedi il post sul tema).
Si tratta allora, visti i costi in gioco, di indirizzare la costruzione del valore di questa "animazione di strada" in senso positivo e propositivo.
A Rozzano vi sono varie necessità che possono essere considerate e che possono trovare uno sfogo "sociale" di ben altro valore rispetto a quello attuale.
Prima considerazione.
Siamo in crisi economica, occorre dare disponibilità acchè si permettano e si rendano possibili iniziative di auto-finanziamento senza oneri e gabelle.
Su questo fronte un pò di agio a chi volesse porre sul "mercato" oggetti usati potrebbe essere importante, così come liberarci dall'abusivismo diffuso di chi, durante i mercati della settimana e quelli domenicali, lo fa per tirare a campare.

Un'altra esperienza fallimentare: il "ristorante" polivalente di Valleambrosia.

La Coccinella versione 2011
Dobbiamo cominciamo a contare "i morti sul campo".
Oggi raccontiamo del ristorante-mensa poi etichettato "Mangos", locale avviato meno di due anni fa dalla cooperativa La Coccinella, di Franco D'Elia, amministratore unico, nella ex sede della Polizia Locale, e finito mestamente in un atto transattivo per una morosità complessiva di oltre 90mila euro!
Negli edifici che furono della scuola elementare di Valleambrosia e della sede della vigilanza urbana, dopo la loro ristrutturazione nel 2008, è stato realizzato - nell'angolo tra via Monte Amiata e Via Vesuvio - a partire dal 1 febbraio 2009 un centro ricreativo diventato poi ristorante a sigla "Mangos".
L'edificio, di proprietà comunale e affidato ad API - in quanto azienda per la gestione e custodia del patrimonio (che l'ha poi ipotecato per le garanzie dell'operazione di finanziamento del teleriscaldamento) - era stato ristrutturato per essere affidato alla cooperativa "La Coccinella".
Dopo poco più di due anni, la struttura è stata tolta a La Coccinella perchè, sostanzialmente, non ha mai pagato l'affitto!

mercoledì 18 aprile 2012

Cooperazione internazionale: In corso missione in Centro America per la sicurezza alimentare. L’Expo 2015 porta i temi di “Nutrire il pianeta” oltre oceano.

Si sta svolgendo la missione di diversi Assessori e rappresentanti del Comune di Milano e delle Amministrazioni del Sud Milano, nei Paesi del Centro America, interessati dal Progetto dell’Unione europea sulla autosufficienza e sulla sicurezza alimentare.
Sono presenti in questi giorni in Salvador, Honduras e Guatemala, il Consigliere comunale di Milano, Luca Gibillini, capo delegazione in rappresentanza del Sindaco, Giuliano Pisapia, l’Assessore alla Cooperazione e all’Ambiente del Comune di Rozzano, Stefano Apuzzo, l’Assessore all’Ambiente di Corsico, Rosella Blumetti,

Il dibattito interno al PD, all'inseguimento della Lega e combattendo l'"antipolitica". Un PD con appeal nazionale anche a Rozzano sarebbe auspicabile.

Grande fermento (era ora!!) nel PD, a tutti i livelli, per avere un comportamento lineare e coerente dal punto di vista etico e morale. Attendiamo segnali dalle sedi cittadine!
A Roma D'Alema tuona contro Grillo, "un misto di Bossi prima maniera e il Gabibbo" (!!), e per il mantenimento dell'anomalo rimborso elettorale alla cui ultima tranche da 180milioni non vuole rinunciare ("si tratta di un valore infinitesimale (!!) rispetto al bilancio dello Stato...").
Ma per fortuna che c'è anche un Ignazio Marino che tuona contro le baronie universitarie e si batte per la vera possibilità di rilancio dell'Italia chiedendo senza tregua finanziamenti per la ricerca!
ABC hanno elaborato un progetto di Legge per la trasparenza dei bilanci dei partiti (nazionali). Ma che ne è del consolidato con le ramificazioni regionali, provinciali e locali?
Sul locale arriviamo dopo con altre considerazioni.

Approvato il Rendiconto e mandato esplorativo al Sindaco per la dismissione di API...

Stasera molto pubblico in sala per il consiglio comunale...
Quello di ieri sera è stato un consiglio comunale molto dibattuto, che, come ha sottolineato i consigliere Capriglione, possiamo collocare tra i primi cinque per importanza di questa legislatura.
Il post sarà un pò lungo, ma è necessario per articolare al meglio i passaggi e farli capire per intero. Commenterò in altro post le attese.
La serata ha offerto due temi all'attenzione dei consiglieri, il rendiconto del bilancio 2011 e la nuova struttura delle società partecipate comunali da verificare per la compatibilità con le condizioni economiche ed ambientali.
Il primo tema, nonostante un dibattito articolato, si innestava su una sostanziale capacità dell'amministrazione nel mantenere la barra del controllo economico entro i confini del cosiddetto patto di stabilità. I risultati sono stati, a dir poco, interessanti, in quanto si sono accertati in cassa al 31 dicembre ben 12milioni di euro, ed un avanzo di bilancio significativo di quasi 4 milioni. E tutto ciò con una riduzione delle entrate del 9%, che ha però portato ad una gestione oculata, capace di risparmiare il 13%: ciò ha consentito l'avanzo.

lunedì 16 aprile 2012

Chi l'ha visto? Ecco i volti di due misteriosi personaggi: i presidenti di Ama e di Api, e più di mezzo milione di nuove risorse!

I presidenti Lentati (a sinistra)
e Nervetti (a destra)
Alla commissione Risorse dello scorso giovedì, abbiamo avuto il privilegio di conoscere, per la prima volta dalla loro "elezione" in Cda, i presidenti di Ama e Api: il signor Nervetti Marco e la signora Lentati Emilia.
Chi sono? Quale curriculum hanno per essere in tale posizione?
Alla commissione, nonostante si parlasse di un piano che riguarda fortemente entrambe le aziende non hanno proferito parola, presenze autorevoli e silenti all'esposizione del factotum ing. Ancora Vito, vero deus ex-machina del teleriscaldamento.
Quest'ultimo, dirigente tecnico di Ama, ha anche progettato le centrali e la rete nel suo complesso, è normalmente direttore dei lavori e della sicurezza dei cantieri principali, seleziona i fornitori, interloquisce con le banche (è l'unico che in quelle aziende capisce ciò di cui parla, quindi può "garantire"), e a tal scopo, credo, vista la delicatezza dei passaggi di questi giorni, gli è stata data una procura speciale a scadenza (20 maggio 2012).
Vito Ancora è un amico, ma nella vita bisogna scegliere cosa fare, soprattutto se si è equiparabili ad un dipendente pubblico (le sentenze della Cassazione, già dal 2003, hanno riconosciuto la  giurisdizione della Corte dei conti su dipendenti e amministratori delle società partecipate a maggioranza o totalmente da enti pubblici, assimilati ad essi): o fai il professionista o gestisci uno studio da professionista.
Tornando ai "presidenti", la sensazione che si trattino di prestanome o portatori di interessi altrui è, ahimè, molto forte.

Gandolfi: "Chiesta audizione delle parti in Commissione Lavoro provinciale"


Le aziende che lasciano a casa i lavoratori da un giorno all’altro sono sempre di più. Un atteggiamento da “usa e getta” nei confrotni dei lavoratori che non può essere tollerato e su cui la politica ha il dovere di porre la massima attenzione.
È quanto affermato dal capogruppo di Italia dei Valori in Provincia di Milano Luca Gandolfi a margine del presidio di alcuni dipendenti Autogrill in piazza Duomo per protestare contro il licenziamento di alcuni lavoratori dopo la chiusura di una sede che fungeva da mensa in una importante azienda di telefonia a Corsico.
Stiamo parlando di una importante multinazionale che in Italia conta circa 11.000 dipendenti. Mi chiedo come mai non sia stato possibile trovare una ricollocazione per gli otto lavoratori di Corsico – continua Gandolfi 

Le "fiere" AMAR: generatrici di "flussi di attrazione", devono crescere. La Festa della Mamma, 6 maggio, il prossimo appuntamento. L'attesa....

Anche la "fiera delle cazzabbubbole" dello scorso 1 aprile, che, secondo lo schema proposto dal presidente dell'associazione Amar ed accolto dal Comune si sarebbe dovuta occupare della "Domenica delle Palme", è risultata, ancora, un semplice mercatino.
L'associazione di Massimo Condro, di cui è vice presidente l'ex consigliere Cuvello Francesco, ha ottenuto (essendo stata l'unica proposta) l'assegnazione di dodici eventi fieristici per il 2012 a Rozzano, di cui cinque nel periodo del prossimo dicembre.
Dopo la "Festa della Donna" del 4 marzo, dunque la "Domenica delle Palme".

domenica 15 aprile 2012

Gli impegni della Conferenza Capigruppo per l'Osservatorio Antimafia non ancora rispettati: SEL scalpita, la Lega rilancia.

Mafia caricaturale...
Lo scorso 27 marzo, nella riunione della Conferenza dei Capigruppo, furono presi degli impegni che non sono stati ad oggi ancora rispettati.
"Abbiamo ritirato l'ordine del giorno sulla Commissione Antimafia dando disponibilità ad un progetto più modesto di un Osservatorio, a patto che fossero rispettati gli impegni assunti in quella sede", mi dice Gabriele Igino, capogruppo di SEL in Consiglio Comunale. E continua: "In 15 giorni doveva essere emanato un calendario di incontri della Commissione individuata per la realizzazione dello strumento regolamentare dell'Osservatorio, ma ad oggi non abbiamo visto nulla".
Il Sindaco stesso si era espresso nella direzione di un forte impegno per arrivare in due mesi al risultato dell'istituzione dello strumento, ma se non si riesce nemmeno ad aprire i lavori, quegli impegni non saranno rispettati.

Commissione risorse: lo stato dell'arte sul teleriscaldamento. No a un mandato a "scatola chiusa".

Giovedì sera si è tenuta la seconda sessione della commissione Risorse del Comune, presieduta dal consigliere Moro, neo-capogruppo de "Rozzano per Tutti".
Argomento caldo la situazione sul teleriscaldamento, un progetto industriale con ricadute ambientali, di servizio e "occupazionali" nella città di Rozzano.
Per l'occasione ha preso parte alla discussione anche il Sindaco Massimo D'Avolio.
Dopo l'introduzione tecnico-economica dell'ingegner Ancora Vito, che ha ripercorso velocemente la storia dello sviluppo realizzato sin ora, sono state illustrate le nuove opportunità derivanti da un possibile accordo con Aler.
Questo sembrerebbe incardinarsi su una struttura contrattuale del tipo "a ritorno di investimento basato sull'efficienza", con un acronimo inglese, il servizio normalmente fornito dalle E.S.Co. Energy Services Companies. La possibilità di guadagno si realizza se si sarà stati capaci di risparmiare rispetto ad un canone concordato a priori per un certo numero di anni.
Aler propone al Comune di realizzare 11 milioni di euro di investimento in tre anni per rinnovare la sua rete del teleriscaldamento al servizio del quartiere, pagando un canone annuo di circa 6 milioni di euro. Per Aler, questo, potrebbe ottenere un risparmio di circa il 10%, che verrebbe trasferito ai cittadini. Il Comune, con AMA (o altra struttura di cui diremo oltre), potrà averne beneficiato se sarà stato capace di realizzare un risparmio tale da ripagare gli investimenti e gestire con efficienza la fornitura successivamente.

Basket sui ciottoli, un problema per le ginocchia!

L'inverno - o almeno quella parte della stagione che si è comportata così - ha picchiato duro sulle strutture e sui manufatti, ed a Quinto dè Stampi, nel parchetto di via Franchi Maggi, ha ridotto il manto di copertura del semi-campetto di basket ad un campo di battaglia.
La superficie della pavimentazione è completamente raschiata e bucata, lasciando in superficie il breccino ed i ciottoli che, per chi gioca a basket, sono un vero problema: oltre ad un palleggio incerto, il rischio di scivolare è elevatissimo, e le sbucciature di ginocchia o le distorsioni alla caviglia non devono costituire una regola.

sabato 14 aprile 2012

Lunedì 16 aprile: Consiglio Comunale.

Un consiglio comunale molto operativo.
I temi sul tavolo saranno quelli relativi alla chiusura del Bilancio 2011, il cosiddetto "rendiconto", che, per ragioni strettamente normative, deve trovare approvazione entro il 30 aprile, pena il commissariamento del Comune!
Si passerà poi ad un argomento che ha scatenato nel passato, e scatenerà, un interessante dibattito di tipo tecnico, politico e gestionale: lo sviluppo del teleriscaldamento.
Come sempre, dal 2012, cercherò di realizzare una diretta Twitter del consiglio.
Ecco i temi all'ordine del giorno, come da comunicazione della Presidenza del Consiglio:

1. APPROVAZIONE RENDICONTO DELLA GESTIONE PER L’ESERCIZIO FINANZIARIO 2011. I.E.

2. INDIRIZZI GENERALI IN ORDINE ALL’APPLICAZIONE DELL’ART. 14, COMMA 32, DEL DECRETO LEGGE 31 MAGGIO 2010 N. 78, CONVERTITO IN LEGGE, CON MODIFICAZIONI, DALLA LEGGE 30 LUGLIO 2010, N. 122, NEL TESTO VIGENTE, CHE PREVEDE CHE I COMUNI CON POPOLAZIONE COMPRESA TRA I 30.000 E I 50.000 ABITANTI POSSONO DETENERE DIRETTAMENTE LA PARTECIPAZIONE DI UNA SOCIETA’ 
(segue...)

Qualcuno lo deve pur fare: oltre il 15% l'importo mancante negli elenchi della Cosap di via Roma.

Esercizi in via Roma.
E' un lavoro sporco, ma qualcuno deve pur farlo....
Dopo un taglio di capelli, di rigore per l'approssimarsi della primavera, e una settimana di duro lavoro (qualcosa in più delle canoniche 8 ore, purtroppo), interrogandomi sul come rendermi utile oltre che "a chiacchiere" per superare un periodo difficile come questo e con la disponibilità di nient'altro che il mio tempo libero e la possibilità di accesso a qualche documento del Comune, ho fatto la verifica dell'elenco degli iscritti per il pagamento della Cosap in via Roma, una delle vie più "commerciali" di Rozzano.
Ebbene, dalla verifica ho rilevato la possibile omissione all'iscrizione di 7 esercizi, e la mancanza di completezza per uno di essi.

venerdì 13 aprile 2012

Nuovi cammei dai Writers a Quinto

Nell'area per la sgambata dei cani del parchetto di via Franchi Maggi a Quinto de Stampi, alcuni Writers hanno iniziato una nuova opera, che fa il paio con quella realizzata un paio di anni fa poco più avanti dedicata ad Alice nel paese delle meraviglie.
Questa volta il tema e' di carattere epico: Dei ed umani banchettanti alla corte di Zeus...
L'opera e' in corso di realizzazione e speriamo sia terminata presto per rendere anche questo muraglione una nuova ed allegra tavolozza di colore e cultura che migliora l'aspetto urbano complessivo (prima dell'abbattimento dei prossimi anni a causa del nuovo PII).
Una sfida per l'artista incompreso ARTO, l'inutile pasticcione cittadino.
Marco Masini

giovedì 12 aprile 2012

Difficoltà di manovra.

Un enorme autobus Autoguidovie in difficoltà in via Milano
Dal 5 settembre, la rete del trasporto pubblico locale del sud ovest milanese non più gestita da ATM ma dalla società privata Autoguidovie Italiane, che ha preso in affido i servizi delle linee 201, 220, 221 e 328, così come comunicato dal sito del Comune in passato.
Autoguidovie, per il servizio in questione si è affidata ai nuovi Mercedes Citaro suburbani, ben 12m di autobus di colore verde.
Dopo un periodo di funzionamento significativo, possiamo dire che la qualità del servizio è rimasta in essere, ma non si dissolvono le stesse domande che anche con i torpedoni ATM si ci poneva: ma come è possibile che il servizio sia competitivo con autobus di queste dimensioni che, a parte nelle ore del mattino, quando portano gli studenti a scuola ed alla loro uscita, viaggiano prevalentemente vuoti

mercoledì 11 aprile 2012

Da DGN si passa a GasPiù Distribuzione srl.... E la dismissione?

Il cartellino di GasPiù Distribuzione srl alla centrale Alboreto
Non sono abbastanza addentro alle cose della pubblica amministrazione: mi passano sotto il naso le costituzioni/immissioni in società nuove senza che ne abbia nè la conoscenza, nè il sentore nè l'informazione postuma!!!
Il Comune di Rozzano, tramite AMA, ha ancora una quota importante in DGN (il 22%), che doveva essere venduta, e, in quanto tale, è al corrente di ciò che le partecipate fanno, e dovrebbe farlo sapere al Consiglio Comunale (almeno).
Ed invece...
..mha! La gara per la vendita della rete gas di Rozzano andò bene: questo ci fu comunicato. Altro non si seppe. Ed ecco il seguito.
Sembra che l'1 giugno 2011 (per il sito, in realtà l'8 febbraio 2011) sia nata Gas Più Distribuzione srl, una nuova società formata da DGN, Sicurgas srl ed Egea spa che, con la concessione della sede all'interno della centrale di piazzale Alboreto, opererà come (dallo scarno comunicato on-line): "... portale di riferimento per gli operatori di settore e per i clienti finali.".

martedì 10 aprile 2012

Rozzano, sequestrata discarica abusiva via Curiel. L'11 aprile il Comune contro Suardi spa in Tribunale

Rozzano ricorre contro la Suardi spa, dopo che la Polizia provinciale di Milano ha sequestrato l’area adibita a cantiere di oltre diecimila metri quadrati per smaltimento abusivo di rifiuti speciali in via Curiel, nei pressi dello svincolo tangenziale del Fiordaliso.
Lì sono stati rinvenuti oltre 20 mila metri cubi di rifiuti speciali sia derivanti da attività di demolizione(tra i quali blocchi di cemento, tubi e cavi in plastica) sia da terre e rocce da scavo. La Polizia provinciale ha anche sequestrato un mezzo di triturazione non autorizzato a svolgere la frantumazione dei rifiuti.
Le dichiarazioni dei politici, a seguito di ciò non si sono fatte attendere. Per il presidente della Provincia, Guido Podestà, prosegue “con successo la politica di presidio e di contrasto del nuovo Nucleo di tutela ambientale e faunistica della nostra Polizia provinciale, incaricata di effettuare operazioni all’insegna della lotta all’illegalità in materia ambientale”.

lunedì 9 aprile 2012

Convocata la Commissione Risorse per il Rendiconto 2011

Per giovedì 12 aprile P.V. è convocata la Commissione Risorse, a presidenza Pietro Moro, per il seguente ordine del giorno:
· RENDICONTO FINANZIARIO 2011
· INDIRIZZI GENERALI IN ORDINE ALL’APPLICAZIONE DELL’ART. 14, COMMA 32, DEL DECRETO LEGGE 31 MAGGIO 2010 N.78, CONVERTITO IN LEGGE, CON MODIFICAZIONI, DALLA LEGGE 30 LUGLIO 2010, N.122, NEL TESTO VIGENTE, CHE PREVEDE CHE I COMUNI CON POPOLAZIONE COMPRESA TRA I 30.000 E I 50.000 ABITANTI POSSONO DETENERE DIRETTAMENTE LA PARTECIPAZIONE DI UNA SOCIETA’
In sostanza, si tratta di discutere della chiusura dei conti del 2011, per il primo punto, e di prendere atto della necessità di dimettere la società patrimoniale API.

La Brioche in scena al Fellini: "due dozzine di Rose scarlatte"

“Due dozzine di rose scarlatte” di Aldo De Benedetti: è un classico della commedia italiana il nuovo allestimento che la compagnia teatrale rozzanese La Brioche propone per sabato 14 aprile alle 21 al teatro “Fellini” di Rozzano.
Il testo che da decenni continua a tenere brillantemente il cartellone non solo in Italia – con le sue 27 traduzioni in lingue straniere – è impegnativo, ma di sicuro effetto ed è facile prevedere che servirà a confermare il legame di simpatia che il pubblico ha con la decana delle compagnie locali.
In scena gli interpreti Sara Narducci, Simone Morelli, Samanta Boglioni e Raffaele Di Bennardo, che ha curato anche la regia.
Aldo De Benedetti (nato il 13 agosto 1892 e morto il 19 gennaio 1970, a Roma) fu un prolifico commediografo italiano, capace di scrivere ben 118 copioni per file di successo tra il 1920 ed il 1982.

La Giunta deve dare seguito alle indicazioni del Consiglio Comunale: nessun doppio incarico nei CdA delle partecipate e dismissioni quote inutili!

Nel consiglio comunale dello scorso 8 novembre 2010, il Consiglio Comunale approvò l'ordine del giorno di Valli e Perazzolo sull'impedimento ai doppi incarichi nei CdA delle partecipate, oltre che alla riduzione dei compensi degli stessi ed altre questioni come la dismissione delle partecipazioni inutili.
Ebbene, ad oltre un anno e mezzo la delibera del Consiglio non ha ancora trovato completa attuazione.
Infatti, il sig. Sgambato Gianfranco, siede ancora nei CdA di ARCO e Sfera, oltre ad essere un Dirigente di AMA con ampia procura. Ma si può stare nei CdA delle società di cui operi in pieno controllo grazie al ruolo conferito nella società proprietaria? Non è ridondante ed, invero, inutile? Per questi incarichi riceve compensi?
Una strategia da Amministratore Unico in tali società sarebbe stata auspicabile, a ridurre gli oneri per la collettività, così come indicato dal Consiglio Comunale nel 2010.

sabato 7 aprile 2012

Addio alla Fondazione Rudh: nominato il liquidatore.

Si chiude un capitolo, segnato da un'era di sogni e speranze: quelli relativi ad una Rozzano città della Cultura con respiro sovracomunale, con la capacità di prospettare ampie vedute, anche internazionali.
Un importante obiettivo per quella che era un'anonima città dormitorio della cintura milanese, caratterizzata da immigrazione e criminalità.
La nomina del liquidatore della Fondazione Rudh (Decreto Sindacale n. 11 del 29/03/2012), il dott. Tomei Francesco, di Milano, decreta la fine di un'epopea caratterizzata da luci ed ombre.
Ricordiamone alcune.
La Fondazione Rudh nacque nel 2005, con:
"[...] un impegno, consapevole e razionale, verso il nostro territorio e la sua gente [...] innanzitutto sul fronte culturale seminare cultura [...] in stretta collaborazione con quella rete di istituzioni, imprese, associazioni, che nel Sud Milano in generale e nel Rozzanese in particolare, è realtà solida e attiva".
La presidenza del Cda ("Nel suo consiglio di amministrazione fanno parte rappresentanti dell’ente pubblico e della società civile") fu subito affidata all'ex Sindaco Maria Rosa Malinverno, a soddisfazione della necessità di fornire una poltrona di transizione ad un amministratore della città che aveva appena terminato il suo secondo mandato, passando la mano all'attuale Sindaco Massimo D'Avolio.

venerdì 6 aprile 2012

Il Comune può modificare i progetti dal punto di vista estetico tramite la Commissione Edilizia. L'importanza del Regolamento Edilizio vigente.

L'Alzaia del Naviglio Pavese: area di
protezione e fruizione.
Leggo sui mezzi di comunicazione l'ottimo intervento del Sindaco Massimo D'Avolio a sostegno del PGT recentemente adottato, dove segnala, tra l'altro, le numerose osservazioni giunte entro la data stabilita del 2 aprile: ben 65!
Condivido gran parte dei suoi passaggi, anche se, ritengo, si è arrampicato sui vetri quando ha inteso rigettare le critiche dei cittadini sulla qualità "estetica" di alcune costruzioni, per le quali, rilevammo qualche tempo fa - su RF e sulla stampa, anche i tecnici comunali fecero "outing" (ecco il post).
Non è condivisibile dire "[...] che il Comune di Rozzano non ha alcun titolo per intervenire sulla progettazione di interventi abitativi nella città [...]"; esso è disconoscere un importante passaggio di buon senso che risulta nel vigente Reglolamento Edilizio, che da ai tecnici proprio quell'unica facoltà di giudizio ed eventuale bocciatura dei progetti proprio sulla base di criteri "estetici", e quindi soggettivi, di inserimento paesisitico ed ambientale.
Per semplicità e per correttezza, riporto l'Articolo 43 del vigente Regolamento Edilizio, "Modalità di valutazione della Commissione edilizia":

Sgombero dei ROM: ecco l'ordinanza.

Rom sulla sponda del Lambro
Con l'ordinanza 6674 del 4 aprile scorso, il Sindaco ha disposto lo sgombero e la rimozione dei manufatti abusivi nelle aree di Via Perseghetto e della Pavese (S.S. dei Giovi), ergo l'allontanamento dei ROM e la rimessa in ordine dei siti deturpati e devastati dalle attività di cui anche alla denuncia dell'assessore Apuzzo di qualche giorno fa, che riportammo anche su RF.
Il fenomeno, di per sè complesso, del fenomeno sociale legato al nomadismo della popolazione Sinti et al. comporta la necessità di addentrarsi nella realtà di una cultura altra rispetto alla nostra e che deve trovare un modus vivendi che non porti alla contrapposizione sociale e/o territoriale E' necessario un rispetto reciproco ed una individuazione di spazi e comportamenti compatibili.

Notizia: i disabili avranno un parcheggio in più!

Un pò alla volta anche i disabili avranno l'agio di una città completamente accessibile, e, per il  momento, accontentiamoci dei progressi giornalieri.
La Polizia Municipale ha deliberato la necessità di un nuovo posto auto dedicato ad una persona con capacità deambulatorie ridotte in via dei Tigli, in pieno Aler.
Il tema del parcheggio per i disabili costituisce una questione dibattuta scarsamente ed annosa per perniciosità. Spesso i parcheggi dedicati vengono occupati da persone tutt'altro che inabili, oppure, nella migliore delle ipotesi, costituiscono uno sfogo per parcheggio selvaggio a carattere temporaneo!

giovedì 5 aprile 2012

Sulle rinnovabili ed il risparmio energetico ci siano a Rozzano impegni precisi!

Concordo con la posizione del Governo che sugli incentivi alle energie rinnovabili in passato si è speso troppo e male, ed ora interverrà riallineando gli incentivi a quelli degli altri paesi. 
Gli incentivi sono stati tutti indirizzati al fotovoltaico (di sicuro interesse) ma assolutamente nulla è finito ad incentivare le rinnovabili termiche ed il risparmio energetico.
In questo senso - a dire che si è speso troppo e male - è intervenuto il ministro per lo Sviluppo Economico Corrado Passera, a margine del convegno di Cernobbio.
"Intendiamo raggiungere e superare gli obiettivi europei sulle rinnovabili - ha detto - ma dobbiamo farlo bene, non come in questi anni in cui sono stati impegnati troppi soldi delle famiglie e delle imprese non nella maniera migliore, per fare un'operazione troppo accelerata a prezzi troppo alti con incentivi troppo più alti di quelli di altri paesi". 
Passera infatti conferma la prossima uscita dei decreti ministeriali su questi temi "in modo da andare verso un riallineamento degli incentivi a quelli che si pagano negli altri paesi, quindi per continuare a sviluppare verso livelli di mercato tutte le rinnovabili, con particolare interesse verso le aziende che fanno occupazione in Italia, fanno filiera tecnologica e imprenditoriale".
Ricordiamo che gli obiettivi europei sono riassunti dal triplice 20:

La partigiana "CEDA" al Calvino per ricordare la Resistenza


In occasione della ricorrenza dell’anniversario della liberazione, a conclusione di un percorso di studio sul ruolo della donna nel  periodo storico  della Resistenza, il “CENTRO  DONNA” organizza una manifestazione che si terrà il 17 aprile alle ore 15.30 presso l’Istituto “Italo Calvino” sito in via della Cooperazione a Rozzano.
Oltre alle autorità e al preside, prof. Marco Parma, presenzierà la partigiana “CEDA” (sig.ra Cesani), che racconterà la sua esperienza. Il presidente dell’ANPI  di Rozzano, dott.  Francesco Pota, commenterà l’importanza e l’incidenza della figura femminile durante la Resistenza.
La manifestazione sarà allietata dall’esecuzione di brani in tema da parte di alcuni allievi della “Civica Scuola di Musica” e della locale “Banda Musicale”, diretti dal maestro Giuseppe Lo Preiato.

il Direttivo del “CENTRO  DONNA” di Rozzano

Per ulteriori informazioni:                                
“CENTRO  DONNA” via Garofani 21 – Rozzano (Casa delle Associazioni – 1° piano) tel: 02.8242965 -  e mail: centrodonna.rozzano@libero.it

Pasqua: happening ambientalista a Milano. Gli animali “banchettano” con carne umana. Venerdi 6 aprile, ore 12 in Piazza San Babila.


Un banchetto pasquale allestito di tutto punto, con piatti di abbacchio, contorni, leccornie tipiche delle feste di Pasqua. Unica “nota stonata”: al posto degli animali, sulla tavola imbandita, il piatto forte, questa volta, è rappresentato da scherzosa “carne umana”. Comodamente seduti a degustare le delizie del pranzo (pre) pasquale, vi saranno invece agnelli, mucche e maiali.
La provocazione che sarà inscenata a pochi giorni dalla Pasqua, intende capovolgere il punto di vista e porre gli spettatori e i passanti di fronte ad una possibile, atroce, inversione dei ruoli.
 Sul tavolo, come accennato, una testa umana vera, braccia vere e contorni di ossa, dita umane…..un banchetto dell’orrore che vuole toccare lo stomaco e la mente dei cittadini e indurli ad una scelta di pace, almeno a Pasqua, rinunciando alla tradizionale mattanza di agnellini lattanti.

mercoledì 4 aprile 2012

API: una piccola azienda, un grande dirigente.

Nell'organico della partecipata API, la patrimoniale del Comune di Rozzano, per una "produzione" di circa 7 milioni di euro all'anno di manutenzioni ed opere pubbliche, il dirigente tecnico percepisce uno stipendiuccio da favola: oltre 161mila euro.
La prebenda risulta assolutamente "fuori mercato" e al di là di ogni lecita considerazione si sia potuto fare per stabilirla.
Riferendosi alla media degli stipendi dei dirigenti privati nazionale - per le aziende da 1milione a miliardi di euro (!) - dalla ricerca annuale di ODM Consulting (dati 2010 riferiti al 2009), si evince un 60% in più, mentre - ed ho voluto intenzionalmente salire di livello -  persino i dirigenti della Provincia di Milano non superano i 122mila euro l'anno (i più pagati).
Ora, delle due l'una: o la penna d'oca ha perso un pò di inchiostro ed è scappato l'1 in fronte dei 61mila euro (lecito) in fase di redazione del contratto su carta pergamena e sigillo in ceralacca reale, oppure l'intenzionalità di questa operazione è definibile, con un eufemismo, quantomeno "anomala".

lunedì 2 aprile 2012

di alberi adulti per catturare la CO2 di EPTA. Lunedi a Rozzano le piantumazioni per rinverdire il Parco Uno con il Progetto “ReCO2very” di Amici della Terra.


Lunedi 2 aprile 2012 alle ore 9.30 in piazza Foglia lato ingresso al Parco Uno, è proseguita la messa a dimora di centinaia di alberi nel comune di Rozzano.
Il progetto “ReCO2very” di Amici della Terra prevede la piantumazione di centinaia, migliaia di alberi per catturare la CO2 emessa dalle attività delle aziende. La CO2 è responsabile del surriscaldamento della Terra e degli sconvolgimenti climatici e gli alberi ne assorbono una gran quantità, trasformandola in carbonio e restituendo ossigeno. L’esordio del progetto ambientalista, con il patrocinio della Regione Lombardia e di Ersaf, si svolgerà a Rozzano, con la messa a dimora della prima delle 75 querce, tutte volute e pagate dall’azienda di refrigerazione commerciale Epta e ospitate nel Parco Uno dal Comune di Rozzano. La posa e la cura delle piante è invece responsabilità dell’Agenzia forestale regionale, Ersaf.