martedì 31 gennaio 2012

Il ponte avanza e copre il naviglio: ritardi e possibilità ben gestite dall'ufficio tecnico.

Il ponte che dovrà collegare la Pavese alla strada della Bazzanella in zona Parco Sud / area D3 sta procedendo, lentamente ma avanza...
La storia di questo ponte e' la storia dell'Italia di questi tempi. Iniziato nel momento delle vacche grasse, quando anche solo un ordine della Pubblica Amministrazione ti consentiva di accedere facilmente ai finanziamenti di una banca, l'opera fu appaltata con gara pubblica ad una Ati (associazione temporanea di impresa) costituita da due società, una per la parte "ferro" ed una per le opere civili.
 Come nell'ordine delle cose, l'appalto di Rozzano non era l'unico nel portafoglio di una di queste società e, a causa della stretta creditizia, la mancanza di risorse liquide per i pagamenti dei fornitori e per la gestione societaria l'ha portata al collasso.

lunedì 30 gennaio 2012

Alle POSTE ITALIANE l'efficienza regna sovrana...

In attesa della fine dell'interrogatorio
del portalettere....
Per fortuna che non ho a che fare con  le Poste di frequente, altrimenti mi potrei sparare!!
Oggi ho avuto la sventura di dover andare all'ufficio postale di Viale Lombardia a ritirare una raccomandata, e, visto che c'ero, per pagare una multa (sich!!).
L'esperienza che si può sviluppare in quest'ambito ti fa capire un'altra ragione per cui le tasse sono alte: è il mondo del "fancazzismo" e dell'inefficienza!!!
All'ingresso sono accolto da un gentile impiegato che mi chiede di cosa avessi avuto bisogno. Alla risposta mi indica il pulsante da premere per il biglietto corretto!!! (dopo un pò sono diventati due, sempre meno solerti...).
Durante l'attesa ti rendi conto della massa di impiegati che non stanno seduti al loro posto per più di dieci clienti, e prendersi poi una sudata pausa per il caffè (che è stata la parola più pronunciata da questi "lavoratori" nel frattempo...).

domenica 29 gennaio 2012

La Maiolo in corsa per il Pirellone: un'opportunità per Rozzano...

Dopo la sentenza del Tar Lombardia (prima sezione, n. 354/2011, depositata il 4 febbraio 2011), che confermò le nomine, da parte del Presidente della Regione Lombardia, di sedici assessori della Giunta, di cui quindici di sesso maschile e uno di sesso femminile,il Consiglio di Stato ha finalmente dato ragione alle associazioni rosa che contestavano alla giunta regionale lombarda la palese disparità di genere.
E cosi il Consiglio di Stato, che ha giudicato ammissibile il ricorso, discuterà della composizione della giunta regionale voluta da Roberto Formigoni.
La quinta sezione, interrogata dalle associazioni femminili Laboratorio 51, Usciamo dal Silenzio e Donne in quota che, in primo grado, si erano viste dare torto dal Tar della Lombardia, ha deciso che la questione è meritevole di essere trattata perché sussiste il “fumus boni iuris” in relazione al principio di eguaglianza sostanziale sollevato dalle associazioni.
Il Consiglio di Stato, nel motivare la decisione, ha fatto esplicito riferimento anche ad una sua precedente e importante pronuncia che ha riguardato la giunta romana guidata da Gianni Alemanno. L'udienza di trattazione è stata fissata per il 17 aprile. Se la sentenza sarà favorevole il governatore lombardo Roberto Formigoni si vedrà costretto ad un rapido rimpasto in giunta. Operazione certamente dolorosa, per chi dovrà far posto ad alcuni assessori donne, per la cui scelta dovrà affidarsi a qualcun altro, viste le recenti dichiarazioni su una perla come la Minetti ("Chiesi informazioni al fondatore don Verzè - conclude Formigoni - che me la descrisse come seria e impegnata. Non trovai motivi specifici per oppormi alla richiesta del partito d'inserirla nel mio listino" - Da Libero 25gen2012).
Una consigliera regionale: chi?
Dunque si annuncia un rimpasto per la compagine governativa regionale del Pirellone di Milano. Ma questo non solo per il problema di genere, ma anche per l'ormai problematica questione del malaffare che regna sovrana in Regione.

Musicisti rumorosi o cittadini intolleranti?

L'interno dell'Arci-Groove ed il suo palco
Ci si e' sempre lamentati del fatto che a Rozzano le sere sono un mortorio, e che i nostri giovani devono migrare verso il capoluogo per passare due ore a base di musica e cocktail. In realtà da qualche tempo la situazione e' in fase di miglioramento.
Dopo l'apertura dell'Aurora e gli spettacoli in Cascina Grande di qualche anno fa, qualche timido tentativo dei bar nella zona Aler e quelli più importanti come il Punto Rosso sulla pavese hanno iniziato un percorso di miglioramento. Per esempio, a Quinto e Valleambrosia si cominciano a intravedere timidi segnali di "movida". Tra gli altri il locale ARCI-Groove, aperto da circa un anno e mezzo, che propone programmazione varia e di buona qualità, con jazz, blues e serate di sonorizzazione DJ set.
Un locale, però, in zona "mista" acusticamente parlando, destinata cioe', come nella tradizione di Valleambrosia, a industrie e residenze, una situazione storicamente tipica (Classe IV, DPCM 14/11/07).

I test in corso per un'aria migliore: a Roma l'esperienza APA

Durante un viaggio a Roma mi sono imbattuto in un interessante test per l'abbattimento del particolato sottile, uno degli inquinanti atmosferici più dannosi e presenti nelle città. Si tratta, in sostanza, di grandi filtri stradali. L'aria viene risucchiata da potenti ventilatori all'interno di grandi bidoni contenenti vari tipi di filtro che consentono la rimozione del PM10. L'esperimento, denominato APA, Air Pollution Abatment, e' condotto
dall'associazione Cosmo Roma con il supporto tecnico scientifico della società IsTech, ed in collaborazione con l'università di Pisa e alcuni patrocini, tra cui quello del comune di Roma, Municipio Centro Storico.
APA sarà testata per la prima volta e il suo lavoro avrà una durata di sei mesi. La sperimentazione di questo prototipo è la prima del suo genere e rappresenta un progetto campione importante per implementare un programma di depurazione dell’aria.

sabato 28 gennaio 2012

...e' solo un blog!

Rozzano Futuro l'ho pensato come un blog necessario per comunicare e confrontarmi con la città, presentare e confrontarmi sui miei pensieri e mettere a disposizione alcune informazioni di prima mano dall'amministrazione. Ultimamente, a causa delle vicende sollevate da Anselmo in Consiglio Comunale sulle quali ho ritenuto di occuparmi ottenendo qualche risultato, uno o più cittadini che hanno qualche problema personale con quel tema hanno cominciato a utilizzare il blog come sfogatoio ed area di insulto gratuito. A CAUSA DI CIÒ DEVO INTERROMPERE LA POSSIBILITÀ DI COMMENTARE LIBERAMENTE I POST, E SONO COSTRETTO AD INTRODURRE LA MODERAZIONE OBBLIGATORIA. Continuerò a pubblicare ogni cosa, anche le critiche, ma non gli insulti e le stupidate. Chiedo scusa a tutti per questo, ma se c'e' qualcosa che mi irrita sono i falsi moralisti anonimi e qualunquisti, che senza motivazioni valide e circostanziate sparano sentenze.... Marc Masini

Il Giorno: "Pace fatta su mercatini rionali e fiere Al Comune la gestione delle bancarelle"


Più ordine in viale Lombardia: da distributori e discarica...

Viale Lombardia può essere considerato il viale d'accesso alla città di Rozzano.
Una delle piccole-grandi rivoluzioni che si vuole programmare con il PGT e' la sua sistemazione. Oggigiorno e' un viale ancora alquanto disordinato. Sul lato della Pavese ci sono ancora distributori attivi (in pieno centro cittadino, a ridosso delle abitazioni, con il loro carico di pericolo, come indicato in altro post), ed aree dove c'erano distributori oggi dismessi. Queste aree sono diventate ricettacolo di immondizia e disordine.

venerdì 27 gennaio 2012

Iniziati i lavori per la rotonda "Quattroruote"

La rotonda in costruzione fronte "Quattroruote"
Nell'ambito dei lavori per la realizzazione del residence dell'area di via Manzoni chiamata FRIGO per il cognome della proprietà, è iniziata la costruzione di nuove rotonde. Una di fronte a Quattroruote, dove il tram svolta verso Rozzano centro, e le altre in via Manzoni subito dopo delta Medica.
L'eliminazione di questo semaforo porterà un ulteriore semplificazione e fluidificazione del traffico da e verso Rozzano, facilitando anche l'attraversamento verso Basiglio.
I lavori prevedono anche, su sollecitazione del sottoscritto, la realizzazione di un parcheggio per biciclette di interscambio con pensilina, al fine di favorire la mobilità dolce che già ha luogo oggigiorno.

giovedì 26 gennaio 2012

Abusivismo diffuso al mercato del sabato: opportunità o concorrenza sleale?

Il mercato ufficiale del sabato sta diventando un ricettacolo di abusivismo. La crisi morde, ma morde per tutti. La capacità di tenere sotto controllo questo fenomeno rende giustizia agli imprenditori mercatali onesti che - tanto per ricordarcelo, perchè sarà sempre così - pagano il plateatico, le tasse e (speriamo con la collaborazione dei cittadini) rilasciano sempre gli scontrini.
La lotta della polizia municipale all'abusivismo deve essere continua, su tutti i fronti.
Dare segnali in questa direzione è possibile anche con provvedimenti ad hoc. Se si ritiene di dare agio agli extra-comunitari, si dovrà, ad esempio, creare un nuovo mercato con altre regole e modificare il Regolamento del Commercio. E' un progetto politico, che però richiede tempo e permette all'imprenditore onesto di prepararsi ed eventualmente tenerne conto.

Avanzano i lavori per la nuova centrale del teleriscaldamento: con le rinnovabili?

In prossimità delle "Vele" si sta costruendo la seconda centrale del progetto Teleriscaldamento dell'Amministrazione comunale.
Di seguito alcune foto dei lavori in corso.
L'edificio ospiterà gli impianti necessari a supportare in modo ridondato tutta la potenza per l'estensione della rete e per salvaguardare l'eventuale malfunzionamento dell'altro sito.
Si tratta di una centrale per la quale ho chiesto delle integrazioni da molto tempo e di cui non sono pervenute risposte. Recentemente ho riproposto in un post il progetto specifico relativo all'integrazione a biomassa, ed alcuni commentatori hanno aggiunto dettagli per una tecnologia disponibile.

mercoledì 25 gennaio 2012

Evadere le tasse e' un peccato, dice (finalmente) Bagnasco. Ma evaderle a Rozzano vuol dire essere proprio stupidi, oltre che peccatori!


Rozzano, dai dati relativi alle dichiarazioni dei redditi e dalle nostre conoscenze dirette, e' una delle città' più povere della Lombardia. Ciò non di meno ha molti esercizi commerciali ed artigianali. 
Ognuno di essi da, o meglio, potrebbe dare un piccolo contributo a far si che i problemi dei nostri concittadini possano continuare a trovare un piccolo agio nel supporto personale tramite il Comune ed i suoi servizi.
Il problema vero e' che coloro che approfittano dei servizi stessi sono anche quelli che non si impegnano a richiedere lo scontrino a quelle imprese commerciali sul territorio che dovrebbero lasciare in città' un contributo. Ecco a cosa mi riferisco con la stupidita' di cui al titolo.

I primi acciacchi della residenza RSD Sansone

Oltre ai problemi di carattere economico gestionale, tra poco la residenza per i disabili A. Sansone dovrà affrontare il tema della manutenzione dello stabile che AMA ha ricevuto in gestione dal Comune nel novembre 2007, edificio completato con finanziamenti regionali e statali attivati dal Comune di Rozzano.
Inaugurata a settembre 2008, ha un edificio che, sebbene si presenti complessivamente in condizioni piuttosto buone, ebbe la sfortuna d'essere stato abbandonato prima del completamento per anni alle intemperie, senza una finitura degna di questo nome, per poi essere finito ed inaugurato per evitare l'immagine complessiva di uno spreco indegno per la città di Rozzano.
Oggi in molte parti esterne, si evidenzia questa necessità, e sarà bene intervenire per evitare che la situazione possa peggiorare a causa delle infiltrazioni.
La RSD Sansone, con i suoi 36 posti per disabili, è dotata dell'accreditamento della Regione Lombardia (DGR 8560 del 3 dic. 2008), ed assegnataria di un finanziamento a carico del fondo sanitario regionale.
E' gestita dalla cooperativa sociale CRM e da AMA. Le spese gestionali sopravanzano decisamente gli introiti e si è ormai giunti alla decisione di intervenire a risolvere la situazione.

Non sono a Rozzano i costi diretti della politica

Con la liquidazione dei gettoni di presenza per i consigli comunali e le commissioni del secondo semestre 2011 si ribadisce che non sono a Rozzano i costi della politica di cui tutti parliamo in questi giorni.
Scandalizzarsi della pensione e dei vitalizi di Giuliano Amato, del patrimonio accumulato dalla Lega Nord di Bossi investito in Tanzania con i rimborsi elettorali, etc. non riguarda Rozzano.
Con soli 11mila euro liquidiamo un consiglio comunale che si è impegnato nell'assemblea e nelle commissioni, con - per alcuni - anche molto lavoro dietro le quinte in forma completamente gratuita.

martedì 24 gennaio 2012

COMUNICATO STAMPA: "Nuova gestione dei mercatini, l'Amministrazione riprende il pieno controllo. Nessuno sconto, neanche alle non profit"


Rozzano, 24 gennaio 2012 - Dopo un serrato confronto nel metodo di gestione e nel merito della stessa, l'Amministrazione comunale di Rozzano, grazie anche alle sollecitazioni dei consiglieri della maggioranza, torna al rispetto pedissequo del Regolamento sull’occupazione del suolo pubblico anche nei confronti dei mercatini. "Una scelta importante, che risponde alle regole di buona gestione e agli interessi della citta' - incalza l'ingegner Masini Marco, capogruppo della lista Rozzano per D'Avolio. Quando si persegue un comune interesse di trasparenza e servizio, la collaborazione ed il fare squadra su temi importanti non possono che trovare soluzione".
Il Sindaco e l'assessore Salvatore Rizza hanno lavorato con i tecnici per restituire un nuovo approccio di governo della materia eliminando l'interpretazione troppo elastica del regolamento per l’occupazione del suolo pubblico  e il commercio, che aveva consentito una modalità di realizzazione di un servizio alla città che si prestava a male interpretazioni, sebbene fosse realizzato nell'interesse della città.

Un'altro locale scommesse....

Sarà un'invasione?!?!.... Il periodo di crisi ed una città "povera" come Rozzano costituiscono il substrato e gli elementi ideali per farla diventare l'obiettivo preferito dei "venditori di fumo" e "succhiasoldi" come le agenzie per le scommesse.
Una nuova licenza è stata concessa per l'apertura di un locale in via Roma.
Con i suoi vetri oscurati e il miraggio di una vincita grazie alle infernali macchinette ho purtroppo già visto un importante via-vai anche in questo esercizio.
Marco Masini

Ancora vuoti, appartamenti in affitto nelle "Vele di Scampia-Quinto"

Se c'è un motivo per cui dobbiamo dire grazie alle "vele di Scampia-Quinto" è per il contributo del costruttore alla realizzazione della nuova piazza Fontana di Quinto, che ha restituito alla frazione uno spazio pubblico che non sia un parcheggio.
Ma la loro posizione, l'immanenza e l'impatto "scenico" non fermano i compratori nemmeno in periodo di crisi.
Infatti, in questi giorni, è comparso un cartello "affittasi" per uno degli appartamenti di quell'edificio: pensate, qualcuno ha pensato di fare un "investimento" in al senso!

domenica 22 gennaio 2012

I Beatles al Medusa!

Una tranquilla serata al cinema... con la compagnia dei "beatles"!!
E spero che si tratti solo di un ospite occasionale...
La conservazione del cibo può attirare e portare allo scoperto gli animaletti, ma attenzione...

Parco Sud, Rosate: riflessioni ed approfondimenti sulla Schattdecor. Confermiamo la CRITICA


Nulla è mai come sembra. Anche per la vicenda dei 55mila metri quadrati di estensione entro il Parco Sud dell'azienda tedesca di Rosate Schattdecor, un necessario approfondimento mostra diverse spigolature che devono essere tenute in conto.
Vediamo qualche retroscena.

Dopo la sconfitta nella corsa per il San Raffaele, l'Humanitas torna a concentrarsi sul core business... con qualche problema in corsia!

Una sala operatoria dell'Humanitas
In poco meno di un mese e' successo di tutto all'Humanitas. Si e' passati dall'entusiasmo di un CdA che ottiene mandato per una ricapitalizzazione per l'acquisto del San Raffaele - poi invece passato di mano al gruppo che fa capo a Rotelli - ai grattacapi del rinvio a giudizio di quattro dei suoi valenti medici per un caso definito di "malasanita'" dai quotidiani nazionali. L’accusa e' di cooperazione in omicidio colposo aggravato dalla violazione dell’arte medica. Una ragazza 27enne che, tra l'altro, ebbe modo di chiamare il fidanzato al cellulare nei momenti tragici dopo l'intervento per dirgli di soccorrerla perche' in fin di vita. Non le hanno applicato un sondino drenante durante un intervento di asportazione dello stomaco, soffocandola.

sabato 21 gennaio 2012

La "strada NEL parco": individuata sul PTCP, inserita nel PGT. Un progetto da tener monitorato

Se ne è discusso molto, durante le commissioni territorio, spesso su sottolineature del consigliere Igino Gabriele, della "strada NEL parco", ovvero strada parco (secondo i vari punti di vista) individuata dal vigente PTCP Piano di Coordinamento Territoriale della Provincia di Milano.
Una bretella a 2 carreggiate che attraverserebbe l'area verde a Nord di Quinto Stampi, in prossimità dell'area industriale, dove sono previste essere ricollocate le aziende che parteciparono al bando del Comune per la razionalizzazione della presenza di quelle più inquinanti in città.

giovedì 19 gennaio 2012

Scenari delle liberalizzazioni a Rozzano

La "ragnatela" di AMA
Monti si appresta a varare le prime norme sul tema "liberalizzazioni", e Rozzano verra' colpita in modo importante, ma senza farsi cogliere completamente impreparata.
Già nel PGS (il documento di programmazione strategica) se ne faceva cenno, e anche nel corso del 2011 se ne e' parlato in varie occasioni.
Vediamo le parti della bozza di decreto circolata nei giorni scorsi ed aggiornata il 17 gennaio che interesseranno il nostro Comune (sono, nell'ultima versione, al CAPO V - SERVIZI PUBBLICI LOCALI Art. 31  Promozione della concorrenza nei servizi pubblici locali).
La gestione "in house" è consentita per un periodo massimo di cinque anni a decorrere dal 31 dicembre 2012 nel caso di azienda risultante dalla fusione, entro la medesima data, di preesistenti gestioni dirette tale da configurare un unico gestore del servizio a livello di ambiti o di bacini territoriali ottimali. 
Questo è il caso dei progetti di fusione tra AMA e API di cui si è parlato negli scorsi mesi. La prospettiva, dunque, andrebbe ora esplorata rapidamente per essere portata in Consiglio Comunale (obbligo previsto dal comma (c) del nuovo articolo 4bis del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267). Dopo l'approvazione il nuovo assetto e le sue caratteristiche verrebbe valutato dalla Corte dei Conti per la congruità ed il rispetto dei vincoli.

mercoledì 18 gennaio 2012

La certificazione energetica sugli annunci immobiliari: Rozzano scopre i suoi limiti!

Finalmente Annunci immobiliari più chiari e trasparenti grazie all’introduzione obbligatoria della certificazione energetica che diventa, di fatto,  un parametro imprescindibile per vendere una casa.
Le spese di gestione rappresentano una componente importante della spesa familiare e una maggiore consapevolezza dei consumi annui rende più facile il processo di decisione e può rappresentare un importante aspetto di economia familiare per un investimento di rilievo come la casa.
Con la nuova legge, entrata in vigore il primo gennaio di quest’anno, chiunque vorrà pubblicizzare la vendita del proprio immobile dovrà specificare – oltre ai metri quadri, il numero di vani, gli accessori e le rifiniture – anche i livelli di consumo energetico dell’abitazione. Proprio come avviene da tempo per gli elettrodomestici.
Nonostante chiare tabelle di riferimento, c'è ancora grande confusione sui numeri.
Le nuove edificazioni a Rozzano, dal 2009, hanno la prescrizione della classe B come minimo.

martedì 17 gennaio 2012

La bella lavanderina non convince il CdA

A Rozzano non si occupa di nulla, al PAT segue anche il servizio lavanderia!
Ecco, questa è la Maiolo.
A chi mi chiedeva perchè insistere sulla persona, indico qualche elemento di riflessione aggiuntivo oltre a quelli già proposti.
Oltre alla partecipazione assidua ai CdA, Ella ha modo di convocare commissioni dedicate di studio (!!!) dell'efficienza del servizio lavanderia, farsi fare delle proposte di soluzione e non convincere nessuno, rimandando il tutto, di nuovo, al lavoro degli impiegati....
In un CdA dove si è approvato l'ennesima dismissione del patrimonio della "baggina" (sul quale in molti vigileranno) per compensare le perdite del 2011, la "nostra" Tiziana si è concentrata sulle macchie dei grembiuli, senza riuscire a sbiancarle.

Il Sindaco di Opera FUSCO, nuovo leader dei verdi!!

L'assemblea dei Sindaci del Parco Sud ha deliberato due varianti al Piano Parco per accettare la richiesta di una multinazionale di ampliare la propria sede (a Rosate) e per la costruzione di un inter-porto (a Vignate) - ecco l'ordine del giorno diffuso da Massimo D'Avolio, presidente dell'assemblea dei sindaci. L'unica opposizione alle varianti è stata di Ettore Fusco, Sindaco di Opera!
Dai report dell'assemblea si evidenzia una poco documentata richiesta, non circostanziata nei termini del reale valore per l'occupazione (ragione addotta dai presentatori), una assoluta non curanza nella valutazione delle compensazioni a livello sovracomunale, ed il perseguimento di un pervicace piano di smantellamento del Parco stesso.
Anche La Repubblica, in maniera puntuale, riporta dell'assemblea, e lì si evince anche la poco democratioca decisione presa con poco più del 50% dei Sindaci facenti parte del consesso.

lunedì 16 gennaio 2012

Quanto durerà l'alluminio a Rozzano e a Pieve?

La crisi della metallurgia, in Italia, ha intrapreso un percorso d'uscita senza ritorno.
Oggi comincia una settimana di proteste dei lavoratori dell'Alcoa di Portovesme, in Sardegna. L'Alcoa, azienda americana, e' uno dei leader mondiali nella produzione di alluminio primario ed allumina per il settore aereospaziale.
A Rozzano e a Pieve abbiamo la Becromal e Alupieve, due importanti società che lavorano nello stesso settore con le stesse problematiche e caratteristiche.
L'alluminio e' un materiale strategico per un complesso sistema industriale avanzato come l'Italia, e perdere pezzi del settore in questo momento e' certo devastante, perché indebolisce la struttura, ma bisogna traguardarlo in funzione delle dinamiche globali e dei fattori di competitività.

sabato 14 gennaio 2012

Compendio biografico di Tiziana Maiolo ("si ea noscis... ea evitas")

Non intendo diventare il biografo (non autorizzato) di Tiziana Maiolo, ma, come nel titolo, se la conosci la eviti. Continuiamo, dunque, ad interessarci di Tiziana Maiolo, perchè è bene capire e informare per evitare di nuovo errori e improria occupazione di scranno consiliare.

T. Maiolo - 1968, insegnante
Parmigiana, classe 1941, prima insegnante poi, dal 1976, è giornalista e inizia nel Manifesto proprio negli anni '70, nel 1990 è eletta al Consiglio Comunale di Milano nella lista "Antiproibizionisti sulla droga", legata al Partito Radicale di Marco Pannella. Il suo interesse principale all'epoca è in effetti la politica sulle droghe; è inoltre tra i fondatori dell'associazione Nessuno tocchi Caino per l'abolizione della pena di morte nel mondo.
Nel 1990 entra in consiglio comunale a Milano con Pannella, e si fa notare per la richiesta di fornire droga in forma controllata ai narco-dipendenti e per la volontà di riaprire le case chiuse.
Parlamentare nel 1992 nelle file di Rifondazione Comunista come indipendente.
Nel 1993 si candida Sindaco con una lista propria ma viene espulsa da Rifondazione per aver incitato a votare contro Nando Dalla Chiesa. Anche in questo caso si fa notare per un brillante 2.6% di percentuale nelle preferenze, iniziando un percorso di successi (elettorali) alla rovescia.

venerdì 13 gennaio 2012

Masini: "Che Saviano sia fatto cittadino onorario anche di Rozzano"

Il presidente del consiglio regionale della Regione Lombardia, Davide Boni, si rifiuta di partecipare alla cerimonia del conferimento della cittadinanza onoraria di Milano a Roberto Saviano, perchè non condivide la scelta, considerandola "un'iniziativa prettamente demagogica e chiaramente politica".
La Lombardia, il consiglio regionale, la regione con i tassi di penetrazione mafiosa più alta d'Italia, non sarà rappresentata a questo importante evento di testimonianza civile.
Per stressare ulteriormente il concetto che la mafia, ogni tipo di mafia, non deve trovare accoglienza in città civili come Milano e contermini, anche Rozzano deve poter dare un segnale, e conferire la cittadinanza onoraria a Roberto Saviano.

Potature: una percorso di passione per Rozzano!

decapitazioni in v ia Pavese
Sono anni che ci lamentiamo delle capitozzature dei pubblici alberi, ma tant'è.... non si riesce ad interromperne l'andazzo.
La stagione incombe e le azioni di "vandalismo legalizzato" proseguono senza tregua. Nelle foto del post si possono vedere alcuni tragici esempi: dalle capitozzature di netto di qualche tempo fa si è passati alla capitozzatura multipla!
I maggiori danni a cui sono soggetti gli alberi sono per la maggior parte relativi alle maldestre (per usare un eufemismo) potature, oltre ai danni da calpestio e conseguente costipamento del terreno, agli urti e ferite causati dalle auto che parcheggiano o delle macchine per lo sfalcio del prato, alle strozzature provocate da cavi o tiranti e all'improprio uso dell'albero quale supporto o struttura portante.

Le potature irrazionali, approssimate e spesso vandalistiche indeboliscono la pianta, accentuandone la suscettibilità alle malattie e compromettendone l'armonia.

giovedì 12 gennaio 2012

Rozzano perde 200mila euro!

Il Giorno riprende ed amplifica le analisi sui mercatini domenicali.
Ecco il link.
Sottolineo un passaggio al quale tengo molto: nessuna verve polemica, ma la necessita' di rendere efficiente l'Amministrazione in una difficile congiuntura economica, e di riprendere e valorizzare lo spirito di SERVIZIO del buon amministratore pubblico.
Marco Masini

Quale sicurezza per i mezzi pubblici?

Foto del Corriere Milano del 15 colpito
Ennesimo episodio di teppismo e violenza sul tram 15 in via Curiel di fronte al Fiordaliso. Dal ponte pedonale che collega Quinto al centro commerciale due ragazzi hanno gettato sassi sul tram in arrivo. Solo per la bassa velocità ed il vetro anti sfondamento non si e' realizzato un dramma.
Purtroppo la linea ATM e' sempre soggetta a vandalismo e bullismo, e il tema della sicurezza e dell'educazione si pone, al punto tale che anche il Corriere della Sera se ne è occupato.
Come far qualcosa per garantire un trasporto sicuro, un territorio sicuro, senza realizzare uno Stato di polizia? Magari perdiamo un po' di privacy, ma con un puntuale e diffuso utilizzo delle telecamere a scopo dissuasorio si potrebbe forse provarci. Ma il problema e' a priori: dobbiamo tornare ai metodi educativi più "efficaci" e "drastici"?
Intanto D'Avolio promette più controlli (le dichiarazioni dal sito del Comune).
Marco Masini

"Mai una manifestazione alla morte degli italiani!". Chiacchiere al tavolo con persone normali. Ma il problema sono i CONTROLLI!

Dai Castelli Romani... la piana di Roma
Durante l'incontro di lavoro al quale sto partecipando nei Castelli Romani, al tavolo della colazione eravamo sedute persone di diversa estrazione, tipo di lavoro e regione, ma, in relazione all'omicidio del commerciante cinese romano e della propria figlia, sono balzate alcune considerazioni che registro e riporto.
1) Una manifestazione imponente di soli cinesi: ma dov'erano?
2) Anche a Firenze per i senegalesi una grande manifestazione...
3) Siamo troppo tolleranti: non si fanno manifestazioni quando muore un italiano...

mercoledì 11 gennaio 2012

Maiolo: lotta dura contro l'Area C. Ci abita!!

Tiziana Maiolo, consigliera di Rozzano e del Pio Albergo Trivulzio, si interessa molto da vicino delle problematiche della mobilità di Milano.
Non avendo mai investito più che i minuti necessari per segnalare la sua presenza nel Consiglio Comunale di Rozzano, Ella ritiene - giustamente, per Lei - investire il Suo tempo nel capoluogo. Ier l'altro ha partecipato attivamente alla riunione indetta dalla Giunta milanese nel consiglio di zona 1, dove l'assessore Maran avrebbe dovuto illustrare la ratio delle scelte che hanno guidato alla realizzazione dell'Area C. Avrebbe, perchè da "capo-bastone", ha invece inscenato e guidato la protesta dei residenti contro l'iniziativa, a botte di minacce di ricorsi ai sensi della Costituzione.

Riprese Audio-Video: la proposta MASINI

Come già indicato in precedenza, vista l'unanimità dei consensi sull'Ordine del giorno presentato mesi fa per la realizzazione delle trasmissioni audio-video del consiglio comunale - ma stante l'ostracismo regolamentare di alcuni componenti l'Amministrazione - ho provveduto ad inviare al Presidente ed al Sindaco una proposta di modifica del Regolamento del Consiglio Comunale e uno specifico Regolamento per le trasmissioni audio-video che deve servire a sanare la vacatio legis e permettere tale supporto alle sedute.
Ecco qui il TESTO della modifica del Regolamento del Consiglio Comunale e il testo del Regolamento per le trasmissioni audio-video.

martedì 10 gennaio 2012

Sosteniamo l'Area C a Milano: non facciamo lotte di retroguardia

Mezza Europa applica provvedimenti similari a quello del Comune di Milano, che ha deciso di costituire un'area del centro, la cosiddetta Area C, a tassazione fissa.
Il portafoglio è l'unico metodo che a noi cittadini fa compiere gesti "virtuosi", a tutela della NOSTRA salute. Il cosiddetto Ecopass era discriminante perchè i possessori di auto vecchie dovevano pagare, lasciando il privilegio di accesso ai "ricchi" che avevano potuto cambiare l'auto.

lunedì 9 gennaio 2012

Camper: una proposta sensata e di ordine territoriale per il loro parcheggio e sosta

A Rozzano ci sono sicuramente molti camperisti, una passione che nasce per il senso di libertà e mobilità permesso dal mezzo quando si apprezza il "viaggiare" come obiettivo, e non lo stazionare, e per il fatto che l'investimento si è ormai molto ridotto, e che permette quindi, con facile accesso di svincolarsi dalle "gabelle" degli albergatori, soprattutto nel periodo di alta stagione.
Il territorio di Rozzano è, però, disseminato di camper nelle aree di parcheggio destinate ai condomini o al pubblico, ed inoltre, altra questione, non ci sono aree di sosta attrezzate per intercettare quel turismo, in crescita e proveniente da ogni parte d'Europa.
Senza creare "nomadismo" e abbruttimento territoriale, per cogliere due piccioni con una fava, si potrebbe attrezzare un'area destinata allo scopo.

domenica 8 gennaio 2012

Maiolo e le sue competenze alla "Baggina": l'investimento della Regione per risanare un buco da 12 milioni di euro

Come ormai è ben noto, la "nostra" consigliera Tiziana Maiolo è parte del Consiglio di Amministrazione del Pio Albergo Trivulzio (PAT) dal 23 ottobre del 2011, in quota Regione Lombardia insieme a Luigi Magliocchi (amministratore delegato della Carl Zeiss Spa) e Bruno Perboni (consulente), dopo aver lasciato i lidi di FLI e abbracciato nuovamente la poltrona del PDL.
Come consigliera del PAT, percepirà € 35.737 all'anno, cifra che, pur essendo modesta, è circa 20 volte più alta di quanto percepirebbe come consigliera comunale di Rozzano partecipando attivamente: ecco perchè a noi dedica circa un'oretta scarsa a Consiglio, ed invece alla Baggina, da fine ottobre a dicembre ha dedicato circa 24 ore di CdA, che per la quotaparte di compenso spettante per il 2011 significano "solo" €360 all'ora!!
Ma in questi giorni i consiglieri della Baggina dovranno districarsi tra le maglie del problema di un buco di bilancio di 12 milioni di euro, balzato alle cronache di questi giorni.

sabato 7 gennaio 2012

Teleriscaldamento a Rozzano con Biomassa: una proposta che dovrebbe oggi essere considerata...

L'integrazione ad energia rinnovabile delle fonti primarie di energia per il teleriscaldamento di Rozzano è possibile e necessaria, soprattutto quando si osservano sprechi nella gestione degli scarti vegetali.
Tra le mie proposte nel corso dell'anno ho presentato il progetto di Consorzio per alcuni comuni della nostra zona, affinchè gli scarti delle potature fossero raccolti (e non "smaltiti" con aggravio nei costi di gestione) e utilizzati per integrare la potenza della costruenda centrale di viale Monte Amiata.
Ecco il file della presentazione: QUI, per chi vuole approfondire.

venerdì 6 gennaio 2012

Labics: "Siamo contenti di Piazza Fontana, spazio democratico per la collettività!"

Ho avuto uno scambio di e-mail con i progettisti di Piazza Fontana, che pubblico qui di seguito. Credo che chiunque possa trarne qualche conseguenza sugli spazi pubblici ed i loro progettisti (sui mandanti, le Amministrazioni). Le idee di un povero ingegnere non riescono a coincidere con la visione "romantica" degli architetti...

Mail (1) - Da Masini a Labics e Domus:

Befane anti-pellicce: Gaia riprende la "pelosa" questione e porta il carbone

Con un blitz in via Montenapoleone, Gaia riporta al centro dell'attenzione la questione dell'uso delle pellicce animali come abbigliamento. Pratica ormai fuori moda e di dubbio gusto, il mercato della pelliccia nella sola Italia vale ancora X milioni di euro. Si tratta di soldi grondanti sangue, che per avere certe caratteristiche non rinuncia ancora a utilizzare animali selvatici, e spesso in via di estinzione.
Ieri 5 gennaio 2012, infatti, data di inizio saldi in molte città italiane, via Montenapoleone è stata scenario di un simpatico, nonché importante momento di sensibilizzazione sull’argomento pellicce.
La nota via dello shopping milanese, è stata invasa da befane con tanto di scope, carbone e dolciumi al seguito. Erano le “befane verdi” dell’associazioneGaia animali & ambiente Onlus.
Le volontarie, accompagnate da Edgar Meyer, presidente di Gaia, e da Stefano Apuzzo, presidente di Amici della Terra Lombardia, si sono impegnate nella distribuzione di carbone e dolci a passanti e negozianti.

mercoledì 4 gennaio 2012

Tramonto ligure...

I migliori pensieri per il 2012 mi stanno "sguazzando" in testa grazie ad un meraviglioso tramonto ligure nelle cinque terre.
Marco Masini

Terroni anche a Portofino!!!

Rozzano non costituisce un unicuum in Lombardia. Anche al porticciolo di Portofino, patria della noblesse d'alto borgo, si stendono i panni dal balcone, alla faccia delle ordinanze e dei regolamenti, e secondo le migliori tradizioni mediterranee (che tra l'altro servono ad insegnare il risparmio energetico a quegli spreconi degli statunitensi che vogliono imporci le asciugatrici elettriche!).
Marco Masini

Aperto un locale scommesse in piazza Alboreto: aiuteranno le famiglie ad indebitarsi meglio?

Nella centrale piazza Alboreto ha appena aperto un locale scommesse, proprio cio' che ci mancava a Rozzano. Non bastando piu' le macchinette mangia-soldi modello Las Vegas e un bello spazio dedicato all'interno del "The space" cinema (fu Mood o Medusa) adesso si potrà anche scommettere legalmente su tutto...
Secondo recenti indagini, con le scommesse ci si può davvero giocare la camicia. Anche se in calo del 3,8% rispetto al 2010 (al netto dei mondiali), ben quasi 4 miliardi di euro son finiti in questo canale del vizio, e ne son stati restituiti circa 2,9.
Il problema e' che con le scommesse non si procede a botte di 2 euro, ma si arriva ad una media di 11euro a giocata. La Lombardia, con 17,7 miliardi e' seconda in Italia dopo la Campania.
L'Italia ha il primato mondiale del gioco d'azzardo, con circa 500 euro a persona all'anno (!!), con un triste primato nelle regioni del Sud dove si arriva a spendere mediamente il 6,5% del reddito in giochi di azzardo.

lunedì 2 gennaio 2012

L'anno prossimo si faccia l'ordinanza!

Apprezziamo le intenzioni del Sindaco e dell'assessore Apuzzo, ma visto l'effetto nullo della richiesta bonaria di rinunciare ai botti di fine d'anno, sarebbe stato meglio fare un'ordinanza vera e propria come quella di Pisapia e Fassino a Milano e Torino. Anche questa avrebbe avuto scarsi risultati, ma almeno avrebbe manifestato una intenzione netta, tale da innescare una consapevolezza di un percorso...
Speriamo bene per il prossimo anno!
Marco Masini

domenica 1 gennaio 2012

L'Humanitas, per il momento, resta alla finestra...

L'asta del tribunale fallimentare ha ricevuto solo l'offerta del gruppo Rotelli, l'Humanitas è rimasto alla finestra.
Giuseppe Rotelli, magnate del gruppo ospedaliero San Donato, con i suoi 305 milioni di euro, ha, per il  momento la prevalenza sulla cordata IOR (che i giudici avevano messo, con i suoi 250milioni a base d'asta),mentre l'Humanitas di Rozzano, gruppo che fa capo alla famiglia Rocca, in questa fase non ha risposto.