giovedì 20 dicembre 2012

Anche il Comune di Rozzano ha "dismesso" la Direzione Generale!

Sempre più insistenti le voci secondo le quali il Comune di Rozzano avrebbe rinunciato alla figura del "direttore generale" ed ai suoi 66mila euro di retribuzione addizionale a quella dirigenziale che percepiva il dott. Luigi Miglio, incaricato dal Sindaco ad inizio del suo secondo mandato.
In attesa delle carte ufficiali, dobbiamo ricordare che la funzione del Direttore Generale era già stata abolita per legge (si veda qui il post di approfondimento precedente), ma che, come tutte le leggi salva-tutti, si riferiva a ciò che sarebbe avvenuto in futuro. Il dott. Miglio era stato, infatti, nominato prima della pubblicazione della Legge sulla Gazzetta Ufficiale, e, dunque, poteva, formalmente, conservare la sua prebenda.

martedì 18 dicembre 2012

API vende pezzi delle proprietà comunali. Ed il Consiglio non ne sa nulla....

Si comincia a vendere pezzi di proprietà pubblica. Dopo la vendita farlocca del Fellini da parte di API ad AMA per 2,1 milioni di euro, con una base d'asta di 2 milioni di euro, l'edificio che ospita ARCO, la società "guidata" dall'ottimo presidente Pietro Forello - noto manager pubblico (sich!) - sarà messo all'asta il 28 dicembre p.v. alle 9.30.
Con una procedura al massimo rialzo, potrà venire assegnato anche con la presenza di una sola offerta.
Quella struttura era già un magazzino per API, dove vi depositava parti dell'impianto per il teleriscaldamento (prevalentemente tubazioni), ed aveva tutte le caratteristiche per ospitare i mezzi movimento terra ed i camion oggi ancora in rimessaggio quotidiano nell'edificio di CRC, società di proprietà dei famigli del dirigente di API Gianotti, a cui la società pubblica continua a pagare un canone di oltre 150mila euro.
Vari sono i problemi di questa operazione, soprattutto di carattere politico oltre che gestionale.

sabato 15 dicembre 2012

I danni agli alberi della neve in discioglimento....

Dopo le abbondanti nevicate delle due notti scorse, oggi la temperatura e' tornata a salire sopra zero e la neve si sta sciogliendo. Questo ne aumenta la densità e l'incidenza del peso sulle superfici.e fa si che si spezzino i rami degli alberi.
A Quinto e in tutta la città numerosi alberi si sono rotti sotto il peso del mix neve-acqua, creando disagi alla circolazione e danni, spesso, alle autovetture....
RF

venerdì 14 dicembre 2012

Grazie alla CONSIP, al Comune di Rozzano 236mila euro di spesa per l'energia elettrica in più!!

A partire dal 1 giugno 2012, il COmune di Rozzano ha deciso di aderire alla convenzione con CONSIP (società del Ministero dell'Economia e delle Finanze) per la fornitura dell'energia elettrica. Immagino, che tra le varie ragioni della scelta, ci fosse quella di addivenire ad un significativo risparmio sulla fornitura, visto che la centralizzazione a livello statale (!!!) avrebbe comportato un volume d'acquisto molto più significativo di quello di una povera cittadina della periferia milanese....
Detto fatto: alla resa dei conti si rende necessario integrare la spesa di ben 236.000€!!!
L'incremento più sostanziale è sul fronte dell'illuminazione pubblica (231mila euro), dal che si deduce che una parte degli aumenti possono esser dovuti all'aumento delle palificazioni per l'incremento degli insediamenti, ma normalmente, in fase di pianificazione del PEG se ne tiene conto....

Neve: a Rozzano si circola, a Opera il sindaco Fusco spala davanti alle scuole

Come preannunciato da giorni, ha nevicato. A partire dalla serata di ieri, uno spesso manto nevoso ha coperto Rozzano e gran parte del nord ovest d'Italia.
Dalle 5 di questa mattina i mezzi dotati di spazzaneve della liquidanda azienda partecipata API sono al lavoro per consentire, anche in queste difficili condizioni, una circolazione pubblica e privata adeguata.
Nel comune vicinorio di Opera, invece, nessun mezzo al lavoro, niente sale, nessun intervento, se non quello del Sindaco Fusco e del suo vice, che, con pala e buona volontà, hanno liberato l'accesso ad una delle scuole operesi.
Come a dire: chi non ha testa ha gambe!
RF

lunedì 10 dicembre 2012

Commissione territorio. Gaeta: "il PGT è stato apprezzato da Regione e Provincia". Le opposizioni: "si fa carta straccia del diritto!".

Sul Castello di Cassino Scanasio si sta combattendo una
delle battaglie del PGT 
Martedì sera scorso si è riunita la Commissione Territorio del comune di Rozzano per verificare e discutere i pareri tardivi della Regione e della Provincia, arrivati oltre i termini - prescrittivi per il Comune - della Legge Regionale n. 12 per l'adozione del PGT dalla presentazione delle Osservazioni dal territorio e delle relative controdeduzioni (ecco il Verbale della Commissione).
La delibera di Giugno manteneva "in sospensione" l'approvazione del PGT perchè, non avendoli ricevuti in tempo utile dagli Enti sovraordinati, non poteva essere pubblicata sul BURL (il Bollettino Regionale), ma lo "approvava" solo per mantenere  il termine dei 90 giorni imposto al Comune.
Questa la posizione dell'assessore Gaeta e del arch. Panzarino, ribadita in commissione, ma che non ha trovato il favore delle opposizioni, presenti massicciamente, nel vuoto dei contributi (e delle presenze) dei consiglieri di maggioranza già dopo poco più di mezz'ora.

lunedì 3 dicembre 2012

Bersani a Rozzano al 70%... "e ho detto tutto" (P. De Filippo)

I risultati di Rozzano al ballottaggio delle primarie della coalizione del Centro Sinistra:
Votanti 1.774 (l'86,5% rispetto ai 2049 del primo turno)
1) Bersani 1.249 (70,8%)
2) Renzi         516 (29,2%)
Le schede Bianche sono state solo 3.e le Nulle 6.
Come ha detto, in modo impeccabile ed innovativo per la politica italiana il buon Matteo Renzi: chapeaux! Ha vinto Bersani, evviva Bersani.
La posizione critica all'apparato, di rottura ma rivolta al futuro in modo più deciso, non ha pagato. L'Italia è ancora il paesello dello status quo: santi e navigatori da millenni, incerti sul futuro da sempre, con la paura del cambiamento, del nuovo... dei giovani.
A tal proposito, Bersani ha dovuto sin dal primo momento dopo la proclamazione, dire che dovrà tener conto dei giovani, del rinnovamento, il cui vento è spirato molto forte, in un Paese che ha il record europeo della disoccupazione giovanile (e femminile).

sabato 1 dicembre 2012

RozzanoFuturo per RENZI.

E' tempo di ballottaggio per le primarie del CentroSinistra (non del PD, come invece - con un lapsus che ha dell'incredibile - ha scritto nella sua lettera ai cittadini il sindaco D'Avolio!).
Rozzano Futuro sceglie di sostenere il sindaco di Firenze Matteo RENZI.
Perchè?
Ecco le mie 10 ragioni:
1) Si tratta di una persona giovane (37 anni, ricordiamolo), un valore di per sé;
2) Capace: a Firenze è riuscito a farsi apprezzare da tutti per la sua gestione della Cosa Pubblica, gestendo situazioni anche complicate con l'ottimismo del coraggio e delle idee chiare;
3) Ha idee veramente 2.0 per l'Italia, quelle che i vecchi tromboni dell'apparato non sanno nemmeno esistere: trasparenza, meritocrazia, web free access alla documentazione pubblica, ... e le ha messe in pratica a Firenze;
4) Non si trascina dietro nessuno dal vecchio organigramma del PD, i dinosauri della vecchia DC e PCI;
5) E' osteggiato dal 98% dei parlamentari del PD;

giovedì 29 novembre 2012

Con API, risparmiare si può!

Facendo il verso al claim del distributore di benzina degli anni che furono ("Con API si vola!"), titoliamo questo pezzo per far notare come, anche sulle "piccole cose" l'amministrazione pubblica potrebbe risparmiare, e come lo si potrebbe fare mettendo all'incanto gli appalti per ciò che non è funzionale alla fornitura di servizi "particolari" ai cittadini.
Infatti...
Con una delibera del 25 ottobre scorso (Atto n. 2090), il Comune affida ad API la "formazione pista ciclabile in via Monte Amiata".
Si tratta di posare cordoli in plastica (200 pezzi stimati) e verniciare la strada. API, società comunale per la gestione e manutenzione degli immobili pubblici, presenta un preventivo (unico) e il Comune approva.
Per curiosità siamo andati a verificare i costi.

martedì 27 novembre 2012

Rozzano Bersaniana: oltre il 58% al segretario PD.

I risultati delle primarie a Rozzano sono a dir poco strabilianti: quasi 6 votanti su 10 del centrosinistra si sono espressi a favore di Bersani!
Anche se si parla di 2049 votanti, solamente il 6,6% del totale (circa 31.100), il dato è significativo. Il PD ha "controllato" magistralmente il voto. Nei giorni scorsi erano arrivati gli "ordini di scuderia". Dopo le primarie per la segreteria del partito, che avevano visto uno schieramento meno compatto e la nomenclatura locale divisa tra Bersani e Franceschini (con il Sindaco schierato per "l'emiliano"), si registra una scelta netta che, stante il clima elettorale lombardo, indica e conferma la forza del partito guidato da D'Avolio... ehm, da Lo Preiato - lapsus fruediano? - smentendo il nostro post, nato per "stanare" il Sindaco.
Già una settimana fa, infatti, durante il Consiglio Comunale, il Primo Cittadino ci aveva anticipato che non si sarebbe sottratto alla corsa per l'emiciclo lombardo ("Marco, ma chi ti ha detto che non mi candido?"), ma ora, con l'exploit del voto delle primarie, tale possibilità diventa una certezza.
Clicca sull'immagine per ingrandirla.

domenica 25 novembre 2012

Un muro per l'Arte sub-urbana

A quinto de stampi, giovani artisti stanno completando l'ennesima opera d'arte sub-urbana a segnalare che la bomboletta non è solo il simbolo del "graffito sfogo".
Dove c'era il "paese delle meraviglie" di Alice, ora c'è' un paesaggio post-nucleare molto cupo ma... piuttosto bello e demagogicamente impattante...
RF

"Io voglio votare!"

Molte persone disabili o inferme si son presentate per il voto al seggio.
La voglia di partecipare, anche in una città come Rozzano, non è stata bloccata da problemi fisici. Al contrario, si son visti pochi, pochissimi giovani!
Se libertà e' partecipazione.... allora i nostri ragazzi non ne hanno ancora compreso il valore....
RF

Se le primarie non servono per segnalare il candidato premier del centro sinistra....

Oggi, scegliendo tra Vendola, Renzi, Puppato, Tabacci e Bersani, gli elettori e simpatizzanti del centrosinistra non partecipavano solo alla scelta del futuro candidato premier, ma, in Lombardia e nelle altre regioni che a breve andranno alle amministrative, si sarà svolto anche un confronto a distanza tra i candidabili per il consiglio regionale.
A Rozzano, ad esempio, oltre all'abbastanza scontato voto per Vendola da parte dei simpatizzanti di SEL, e' in atto un importante confronto interno al PD. L'ordine di scuderia da parte degli amministratori e' "Bersani"; infatti, tutta la giunta PD si è' presentata come rappresentante di lista a suo nome, e la dimensione del risultato per il Segretario, darà l'indicazione della forza del potenziale candidato D'Avolio alle regionali. Infatti, dopo il nostro post che segnalava un altro tipo di posizione per il nostro Sindaco, in Consiglio Comunale ha lasciato intendere - in vece - un suo impegno elettorale. Ma nel PD in molti spingono per un posizionamento degno in lista. Ecco l'importanza del risultato Bersani a Rozzano.
Anche l'IDV locale spinge per Bersani: un riavvicinamento in vista?
Il risultato di Vendola, invece, dirà se il grande impegno cittadino e territoriale della sezione locale ha prodotto, come speriamo il risultato atteso.
Interessante il posizionamento critico di alcuni personaggi del PD locale (pochi, invero) per l'outsider Renzi...
Vedremo domani i risultati rozzanesi.
RF

Io ho partecipato alle primarie, e tu?

Un po' provocatorio il titolo, ma è' inteso a sottolineare un mio convincimento.
Credo che si tratti di un eccezionale rappresentazione della potenza della democrazia, intesa come capacità di una partecipazione organizzata di esseri indipendenti, autonomi, ma volenterosi di vita sociale ed organizzata...
Non sono perfette, e dirò perché, ma è meglio, molto meglio del "piuttosto".
Questo, se ce ne fosse stato bisogno, dimostra la netta superiorità - in questa fase storica - del centrosinistra rispetto alla barzelletta personalistica del centrodestra "guidato" da B.
RF

lunedì 19 novembre 2012

Ripreso il lavoro nella tratta del futuro capolinea del 15

Oggi sono al lavoro operai nel cantiere per il tratto del curvone che conduce al futuro capolinea del 15.
L'ATM ha ripreso ... di lena?
Mha, tanto ormai siamo in ritardo, ma chiedere una data e' inutile. Come abbiamo visto in altri casi, questa non è' mai una variabile dipendente!
RF

venerdì 16 novembre 2012

Fissate le elezioni regionali: cosa succederà a Rozzano?

Due fatti ci porteranno alla prossima primavera.
Il primo è che anche nell'ultimo consiglio comunale (al quale non ho potuto partecipare, ndr) si è riportato in auge il tema delle indagini in corso al Palazzo di Giustizia di Milano che riguardano Rozzano, quelle che hanno preso le mosse dagli incendi dello scorso anno, per i quali un gentile commentatore ha segnalato l'articolo che ci porta news fresche sulle condanne del mandante e dell'autore degli stessi. Occulti i "veri" mandanti, che si dice abbiano sede nel Palazzo...

sabato 27 ottobre 2012

Biodiversamente: con il WWF per l'acqua a Borgotaro

Nell'ambito dell'iniziativa del WWF - Biodiversamente - a carattere nazionale, ho partecipato come relatore in qualita' di consigliere nazionale di Amici della Terra, ad un convegno sulla risorsa Acqua, con un intervento dal titolo "acqua, risorsa strategica per lo sviluppo sostenibile".
Si è' trattato di un intervento legato al valore energetico dell'acqua, come incentivato, come prospettiva di investimento, nell'ambito del progetto pan-europeo Smart Grid (per l'Energy networking, la micro generazione e l'Energy Storace) e analizzando le tecnologie del mini-idroelettrico e i marchi di qualità per l'idroelettrico.
Con un occhio alle direttive UE, alle norme ed ai regolamenti vigenti, alcune conclusioni e prospettive per il futuro della risorsa energetica acqua.

Formigoni: tempo scaduto!

Dopo 17 anni di governatorato infarcito di scandali, arresti e collusioni (oltre che tangenti, regalie e maîtresse ...) si chiude la parabola del consiglio regionale lombardo che ha retto il sacco alle giunte Formigoni.
L'augurio e' che la scelta dei nostri concittadini si orienti finalmente in modo congruente al "comun sentire", e che certi personaggi non vengano più votati. La conoscenza del curriculum e la valutazione dell'opportunità dovrebbero diventare seriamente un elemento di valutazione dei personaggi che faranno un passo avanti permettersi in gioco. 
Tanto per cominciare....
Ma la Lega e' seria nel proporre Maroni, compagno di merende e amico intimo di Bossi and family???
...vedremo gli altri.
RF

mercoledì 17 ottobre 2012

Assemblea ANIMA - Confindustria: Squinzi preannuncia l'invito di Monti per il pomeriggio e vaticina le modifiche alla Legge di Stabilita' (in peggio!)

Abbiamo partecipato all'assemblea dell'associazione dei costruttori meccanici (Associazione Nazionale Industria Meccanica e Affini) guidata dal presidente ing. Bonomi, noto industriale del settore.
La meccanica e' una delle eccellenze mondiali italiane, dove l'export arriva a pesare per il 65% del fatturato, e dove il livello di innovazione continua a consentire di primeggiare, con la Germania, in ogni parte del mondo (anche in Cina!).
All'assemblea, dopo i lavori interni, ha partecipato il presidente Squinzi, che ha fatto anticipare la relazione dall'annuncio della convocazione a Palazzo Chigi delle parti sociali per discutere (?) la Legge di Stabllita'.
Il commento: "la convocazione urgente non preannunzia niente di buono!".
Detto fatto: nella serata si verra' a sapere che Monti ha sostanzialmente detto che la Legge era scritta, che voleva portare quel risultato a Bruxelles il 18 ottobre, e non c'erano spazi di manovra! Care Aziende e cari Sindacati se credete di non sostenerla ve ne prenderete la responsabilità ...
Ricatto? Meglio usare le parole anglosassoni moral suasion.... e' meno violento.
Occorrevano dei Tecnici per fare quello che i politici non avrebbero mai fatto, come disse la Fornero, altrimenti Napolitano e i partiti non li avrebbero chiamati.
In questo modo c'è pace sociale e ... cittadini dissanguati (ma un'immagine di Paese ricostruita: peccato che l'immagine non si mangia!).
RF

Nuova Direttiva RAEE: tavola rotonda alla Camera di Commercio di Milano. Le criticità..

I Raee, i rifiuti elettrici ed elettronici, sono dei pervasivi e perniciosi oggetti che a fine vita possono produrre guasti ambientali notevoli per il contenuto di materiali tossici, e sono un "peccato di dio" se non riciclati per l'elevato valore dei materiali di base.
Partecipano l'avv. Iorio di Andec, associazione degli importatori e produttori di elettronica, e Danilo Bonato, pres. del Centro di Coordinamento Raee.
E' in corso la spiegazione della nuova normativa per il trattamento e smaltimento dei Raee, che porta una buona e grande novità: dal 2018 tutti i Raee dovranno essere trattati!
La normativa attuale prevede l'obbligatorietà del trattamento solo per alcune categorie di Raee, ma la gran parte delle apparecchiature sono escluse.
Bene per l'ambiente e bene per l'economia!
RF

sabato 13 ottobre 2012

La fontana (??) di piazza fontana e' ancora una fontana?

Da giorni e giorni le vasche della fontana della piazza di Quinto sono senz'acqua. Manutenzione? Mha, comunque, con l'autunno che avanza, tornano comode per... riporvi le foglie cadute.
RF

mercoledì 3 ottobre 2012

Rozzano non entra nel Guiness dei primati per valori sociali o culturali, ma per un "taccone"!

Da sin. l'architetto Francesco Bollani. ideatore 

del giardino verticale, Lorenzo Veltri, giudice 

del World Guinnes Record, Simone Rao, 

direttore del centro commerciale Fiordaliso (Del Fante)

[da Corrieredellasera.it]
E' di pochi giorni fa che il nome della città di Rozzano è entrato nel Guiness dei primati per "il giardino verticale più grande del mondo" (ecco l'articolo del Corriere della Sera, che quando parla di Rozzano lo fa solo per la "nera" o per argomenti futili come questo).
Su un edificio pubblico? No. Sulle pareti del "non luogo" legato al centro commerciale Fiordaliso, quello dove la gente passa le notti in fila per acquistare l'i-Phone 5!
Il giardino compensa le emissioni dell'edificio nel quale è inserito? No. Come già commentammo in RF, con un dettagliato calcolo legato alla capacità di assorbimento di CO2 e polveri della parete e le emissioni derivate dall'incremento della superficie del centro commerciale, tale giardino è solo un "taccone", un'operazione di Marketing che nulla ha a che vedere con la parola Ambiente o Sostenibilità.

lunedì 1 ottobre 2012

Sulle strade della California....

Per un momento ho avuto un flash. Mi e' sembrato di percorrere una Highway nei pressi di Los Angeles, con la Mustang di Starsky e Hutch che mi inseguiva....
Invece...
Una perfetta replica della Ford dell'omonimo telefilm mi aveva affiancato nella più prosaica tangenziale ovest di Milano.
RF

sabato 29 settembre 2012

Regolamento IMU: un pataracchio con baruffe

Discussioni alla presidenza per voto "incerto" PRC.
Voleva votare SI alla discussione di mozioni su IMU
ma gli è scivolato il dito sul NO... 

Come indicato nel Post di RF relativo alla "democrazia stonata", arriviamo ora a puntualizzare il tema dell'IMU, l'Imposta Comunale sugli Immobili, che, nata come una norma transitoria, detterà alcune regole fiscali sino al 2014, quando dovrebbe essere eliminata (il condizionale è d'obbligo).
La discussione del punto si apre con la richiesta di poter discutere, insieme alla delibera di Giunta per il Regolamento (che include le aliquote in modo improprio, perchè avrà così la necessità d'esser ri-votato ogni anno dal Consiglio) anche le mozioni di varie componenti il Consiglio, tra cui il Partito della Rifondazione Comunista, sullo stesso tema, presentate, in qualche caso con mesi di anticipo.
Ebbene, il risultato della votazione è stato il seguente:
Votanti 28, 13 favorevoli (all'inversione e quindi alla discussione delle mozioni), 14 contrari ed 1 astenuto (D’Errico).
Due scenette: la prima con il Sindaco che si esprime favorevolmente salvo poi, avvertito, cambiare il suo voto prima della chiusura, la seconda con Di Bartolomeo (consigliere PRC) che vota contro l’inversione del suo punto all’ODG, schernendo le opposizioni che glielo facevano notare. 
Si trattava di mozioni che avrebbero avuto senso se discusse con il regolamento Regolamento comunale relativo all’imposta municipale.
Ferretti caustico: “Di Bartolomeo ma hai capito cosa hai votato??”. 

venerdì 28 settembre 2012

Se si facesse lo Stadio... Rozzano c'è!

Progetto stadio-Inter della Sports Investiment Group
Mentre il patron dell'Inter Moratti si appresta a far entrare capitale cinese nella compagine azionaria della Società, spolverando una faccia che non gli è mai appartenuta ("basta spese faraoniche!"), Rozzano si scopre disponibile ad accogliere lo stadio: il 50% dei partecipanti al sondaggio di RF ha detto SI!
Qualche tempo fa scrivemmo dell'ipotesi che stava balenando per l'ennesima volta della costruzione dello stadio della società meneghina in un'area esterna a quella della città meneghina, e che Rozzano figurava tra le potenziali candidate.
Stante l'interesse per lo sport della nostra città, che conta decine e decine di associazioni e società sportive di ogni tipo, lanciammo un sondaggio per verificare la reale intenzione della città, ripreso anche dai media tradizionali.

Democrazia stonata: a cosa serve il Consiglio Comunale per D'Errico?

Il palazzo comunale, lato Consiglio...
I consiglieri non hanno più diritto di esserlo!
Anche nell'ultimo Consiglio Comunale la protervia della Presidenza non ha consentito il sereno svolgimento del dibattito riservando ai consiglieri le proprie prerogative.
Durante la discussione sul Regolamento per l'applicazione dell'IMU, il consigliere Gabriele (SEL) voleva presentare due pregiudiziali, ma non gliene è stata data la possibilità.
Il consigliere Igino Gabriele, all'inizio della discussione del punto in questione all'ordine del giorno, è stato chiamato dal'assessore alla partita, Aristide Rossi, a chiarire alcuni aspetti, e - mentre il Presidente dava avvio alla discussione - non ha fatto in tempo a presentare le due pregiudiziali entro l'inizio stesso. Ma per ovvi motivi.... Era "turbato" dall'assessore!
Ebbene, a causa di ciò, ed utilizzando il Regolamento del Consiglio come un "clava", il presidente D'Errico ha impedito a Igino Gabriele di presentare le pregiudiziali.
Il consigliere - giustamente offeso per tale comportamento, l'ennesimo di riduzione del consiglio a ruolo di spettatore - lasciava l'aula.

giovedì 27 settembre 2012

Il Fellini venduto da API ad AMA!!

"Incredibile" è un'espressione che si adatta perfettamente a quanto ci è stato dato d'apprendere durante il Consiglio Comunale dello scorso martedì: API, la società patrimoniale del Comune, a cui era stato trasferito - tra le altre cose - il cine-teatro Fellini, lo ha venduto all'altra società del Comune, AMA!
La vendita (per 2,1 milioni di euro), è per qualcosa che ad API non apparteneva, se non sulla carta, perchè trattasi di una proprietà della città di Rozzano, dei cittadini di Rozzano. Ma uno potrebbe dire: "l'ha venduto ad AMA, che è comunque del Comune di Rozzano!". Certo, quindi, se anche fosse stato usato per compensare dei crediti, si è distrutto valore, il valore della produzione equivalente, cioè è stata buttata nel fuoco della cartamoneta dei cittadini.... Se fosse stato fatto per altri scopi, sarebbe un illecito perlomeno morale.

martedì 25 settembre 2012

Dopo tre mesi.... ecco il Consiglio Comunale

Finalmente, dopo le vacanze ed un periodo di latenza ulteriore per gravi eventi luttuosi, riapre il consiglio comunale di Rozzano.
La maggioranza, sempre risicata (16 consiglieri), apre con il numero legale alle 20.10.
L'ordine del giorno prevede vari punti all'ordine del giorno relativi al bilancio, in particolare sul bilancio di previsione 2012 e relative variazioni di competenza.
L'apertura con segnalazioni dei consiglieri, tra cui segnaliamo le seguenti.

Barbera segnala il blocco dei lavori per la linea tramviaria 15 da mesi e ne chiede giustificazione all’assessore Giuliano.
Valli chiede giustificazione per Aler che chiede solleciti per affitti pagati con solo una settimana di ritardo. Segnala anche la mancata dichiarazione dei redditi della maggioranza dei consiglieri.

giovedì 26 luglio 2012

CI RIVEDIAMO A SETTEMBRE

Per gravi disagi personali, il blog RF resterà in quiescenza sino a settembre.

mercoledì 11 luglio 2012

PD, il "partito azienda": loro AMA-no Rozzano!

All'incontro del PD di Rozzano, aperto alla cittadinanza, si è potuto riscontrare quello che si immaginava: la "cittadinanza partecipante" era il PD, ovviamente, nelle sue varie articolazioni di "solo militanti" (invero pochi), amministratori o ex amministratori, figli degli uni e degli altri, dipendenti delle società locali.
Il PD è fondamentalmente un "partito azienda", con buona pace di chi si lamentava di Berlusconi che portò in Parlamento i suoi dipendenti: gli uomini Fininvest.
Buona parte del personale politico locale che lavora per l'azienda e collegate o ha un posto in Comune "a chiamata" è passato per le file del partito (in qualche caso anche con tutti i famigli), e coloro che hanno una tessera del PD hanno ottime probabilità d'essere trovati con i parenti in AMA.
Come a dire: una tessera una garanzia.
AMA nacque con un intento "nobile", e bisogna dire che è stata capace dispensatrice di equilibrio: grazie alle ampie maglie determinate dall'assunzione non vincolata a concorso (anche se ormai la Corte dei Conti sta mettendo vincoli anche in questa direzione), e dalla necessità di avere dei fornitori svincolati da bando pubblico, ha accolto sia dalla maggioranza che dall'opposizione, contribuendo così alla duratura stabilità del Consiglio Comunale. L'opposizione è meglio gestita se... cooperante o vincolata.

martedì 10 luglio 2012

Captatio Benevolentiae: il Sindaco pensa d'avere dei cittadini stupidi o incapienti... Riaperti i termini per il Collegio Sindacale di AMA perchè "...lo voglio io, uffa!"

Incredibile! La modalità con la quale vengono acconciati certi documenti nel Comune di Rozzano passa dal presupposto che le decisioni possano esser prese prescindendo dal fatto che deve esistere un controllo o, meglio ancora, una semplice ragione per le stesse.
Il Consiglio Comunale, nell'ultima seduta, si era espresso con votazione segreta sui nominativi per il Collegio Sindacale di AMA, il supremo organo di controllo dei conti, sulla base di alcuni curriculum arrivati entro i termini prescritti dal bando. Interessante, e corretto, l'approccio di Ferretti, capogruppo PdL, che aveva ritenuto di non partecipare al voto in quanto uno dei candidati (non certo in pole position!) era suo fratello. In  tal modo si era arrivati a nominare i Sindaci.
Non fosse mai.... Il Sindaco si vede che aveva dimenticato qualcuno, o che qualche amico si è manifestato oltre i termini. E dunque D'Avolio cosa fa? Impugna il bando e, con la "greve" motivazione "RITENUTO di riaprire i termini per la presentazione delle candidature" (???) chiede nuovamente i CV!!!

lunedì 9 luglio 2012

Raccolta differenziata: Salerno al 68%, Rozzano non arriva al 42%.....

Oltre 1000 comuni in Italia sono stati definiti da Legambiente "Ricicloni", ma tra questi non si annovera Rozzano.
In Italia solo un comune su sette supera il 65% di raccolta differenziata, e la classifica di Legambiente per i Comuni Ricicloni annovera sino al 45mo posto unicamente comuni veneti e trentini.
Solo due comuni capoluogo di Provincia (e con più di 100.000 abitanti) superano la barriera, Salerno, con il 68% e Novara, come a dire che con il giusto impegno e dedizione anche nelle città con un numero di abitanti sopra una certa soglia "psicologica" si possono ottenere grandi risultati.
Minore produzione di rifiuti (-4,4%) è stata anche verificata a monte, vuoi per la crisi che ha ridotto i consumi, vuoi per una maggiore consapevolezza del problema.
Una migliore raccolta differenziata significa una notevole riduzione dell'energia spesa per produrre il packaging e ogni scarto che diventa rifiuto, portando, di conseguenza, anche ad un minore inquinamento.
Risultati degni di nota, che fanno da contraltare alla disastrosa situazione della capitale, dove da mesi assistiamo all'improbabile commedia sul futuro dello "smaltimento" per la chiusura della discarica di Malagrotta.
Rozzano, città di cintura della periferia milanese, non eccelle per risultati: nonostante la raccolta con i cassonetti interrati (che servono più che altro per il decoro stradale, visto che nessuno ha spiegato ai cittadini come comportarsi ed i controlli latitano), non si riesce ad andare oltre il 42%.

Expo2015: Rozzano non se la gioca. Aperti i cantieri a Milano.

Mentre a Rozzano si canta vittoria per un PGT abbastanza rinchiuso su se stesso, a Milano si sono aperti e si sta lavorando (in modo finalmente celere) ai cantieri dell'Expo 2015.
Come è stato già detto, anche Rozzano avrebbe potuto inserirsi nel contesto delle manifestazioni e dei circuiti "privilegiati" per la fiera internazionale, ma la "provincializzazione" della nostra classe dirigente travalica i confini del pensiero illuminato, e, invece di guardare oltre il proprio "giardino" e investire sul futuro, fa lo struzzo, e ficca la testa sotto la sabbia dei Cabassi.
Il tema dell'Expo 2015 sarà "Nutrire il Pianeta, Energia per la vita". Stante i roboanti annunci della costruzione dell'antica campagna, con la ricostruzione dei campi nel Parco Sud, e del progetto di filiera corta per le aree protette nella D3, nulla viene fatto per inserire Rozzano nei centri e nei programmi di fruizione dell'Ente Fiera.
I percorsi "leonardeschi" avrebbero potuto includere la chiusa nei pressi della filatura De Schappe, ma.... ah già, l'abbiamo intonacata per non farla apparire troppo antica...

sabato 7 luglio 2012

L'integrazione c'è, e non per legge.

E' piacevole veder parlare tra loro amichevolmente un'anziana signora italica e una islamica, nei pressi del mercato del sabato.
L'integrazione tra popoli e' un processo ineluttabile che e' sempre esistito e che ha grandemente arricchito l'Europa. Per far si che questo fosse avvenuto non c'e' stato bisogno di leggi o norme, e' nelle cose naturali.
Sara' per la forte componente di immigrazione, sara' per una maggiore sensibilità, ma Rozzano su questo c'e'!
Marco Masini

Casa nel parco: piccoli volumi crescono!

Piccoli volumi crescono....
Nell'area prospicente il Parco 1, nei terreni che furono della Commissionaria Intertrasporti, sta nascendo un "blocco abitativo" (è proprio il caso di chiamarlo così) per il quale si rischia, per l'ennesima volta, di far scempio dello skyline cittadino.
Tre palazzine fronte parco che, invece di accompagnare il declivio verso il terreno, si ergono "imponenti" ad affermare la loro massa all'attenzione dei viandanti delle stradine nel verde. Sarà un approccio poetico, ma la progettazione cittadina deve prevedere una gestione delle "masse" e dei "volumi" sì da dare ordine e piacevolezza alla città ed ai suoi luoghi.
Invece, su questo fronte, a Rozzano siamo sempre a combattere: non fai in tempo a girarti, e ti arriva, in trincea, un... grattacielo da 17 piani a Valleambrosia, dove tipicamente ci sono casette da 4/5 piani....

venerdì 6 luglio 2012

Mattoni rossi addio. Ha vinto (per ora) il cemento!

Quasi completato il deturpamento degli antichi edifici della filanda De Schappe sulla Pavese.
Il grigio cemento, che non sara' "finito" per motivi di costo, avrà avuto il posto dei generosi mattoni; quei mattoni che ricordano un passato di era industriale del nostro territorio.
Nella foto l'ultimo tratto di parete che ancora li mostra, prima d'esser affogati dalla malta....
Speriamo nella Sovrintendenza.
Marco Masini

Buccinasco: Diretta video? Fatto! E' solo questione di volontà. Rozzano, invece, ansima....

Ebbene si, quando c'è la volontà si riesce a fare ciò che i "soloni" rozzanesi caparbiamente negano per motivi economici, di privacy, di cazzabubbole, etc. etc.
Dopo il mio tentativo "casareccio" del 2010 e le richieste di buona parte dei consiglieri intellectus habens, arriva un'altra dimostrazione provata dai vicini di casa di Buccinasco che la diretta streaming del Consiglio Comunale e l'archiviazione dei video delle sedute è fattibile, possibile ed economica....
Rino Pruiti, neo vice Sindaco di Buccinasco, nel suo blog non nasconde il proprio entusiasmo: "Come avevamo promesso in campagna elettorale, adesso tutte le sedute di Consiglio comunale sono online, sia per la diretta Streaming che per una fruizione differita con un archivio consultabile in qualsiasi momento ed a tempo indeterminato, non solo, adesso sarà possibile anche seguire tutti i singoli interventi e utilizzare un motore di ricerca interno per nome, per singola seduta o per argomento".
A Buccinasco c'è stata la volontà politica della nuova maggioranza guidata dal sindaco Maiorano, che ha consentito di dar la stura ad un servizio che era già nel cassetto - ma debitamente infognato - da molto tempo.

....torna il Mangos: a Opera! Sandolo: "Rumore, traffico ed inquinamento: i residenti sono stufi".

Dopo un'esperienza, a dir poco, imbarazzante in quel di Rozzano-Valleambrosia, gli "amici" del Mangos hanno trovato sede a Opera, all'ingresso del Paese dalla Ripamonti.
Facendo il verso al festival latino americano di Assago, replicano le feste calienti nella cittadina operese.
I riscontri dei residenti non sono particolarmente entusiasti.

Come ricordammo nel post relativo al fallimento di Valeambrosia, Oldrini è ancora in pista a tirar le fila.
Traffico, rumore e inquinamento si sono spostati in prossimità della Ripamonti, e le questioni stanno ora assumendo un certo rilievo.
"Per tutta la settimana e sino a tarda notte il rumore della musica crea grandi problemi ai residenti ai piani alti di via Bovet e delle zone limitrofe - riporta il consigliere dei Verdi Augusto Sandolo nella sua interogazione all'Amministrazione operese - tant’è che nella verifica effettuata dallo stesso proprietario della tensostruttura, alla presenza di alcuni residenti, i valori riscontrati risultavano essere ben al di fuori dei limiti consentiti per legge con quale impatto è ben facile comprendere, specie per chi al mattino si deve alzare per andare al lavoro."
Oltre al rumore, i cittadini delle vie limitrofe lamentano anche problemi di accesso all'area.

Gabriele: "La maggioranza non c'è più? Il consiglio non viene più convocato e l'interesse della città calpestato"

Luce mesta sulla città di Rozzano: a causa della maggioranza
in difficoltà non si celebrano consigli comunali....
Raccogliendo il comun sentire di tutti i consiglieri e dei cittadini di buon senso, il consigliere Igino Gabriele, SEL, ha indirizzato alla Presidenza di Giovanni D'Errico, l'ennesimo sollecito a comportarsi da Istituzione Garante ed al di sopra delle parti....
Ecco il testo della comunicazione indirizzato alle massime cariche istituzionali del Comune:
"Egregi Consiglieri,
scrivo a tutti voi per manifestarvi il mio sconcerto per la mancata convocazione delle sedute del Consiglio Comunale.
Ci troviamo di fronte ad una imperdonabile "negligenza".
I temi da trattare, nell'esclusivo interesse dei cittadini rozzanesi, sono innumerevoli e l'elenco dei punti già iscritti all'odg sono decine e risalgono, alcuni, anche a più di dieci mesi fa.
L'aspetto più grave di questo reiterato comportamento è la generale indifferenza a queste pratiche soprattutto da parte di chi - per ruolo istituzionale ricoperto - dovrebbe essere garante delle funzioni proprie del Consiglio Comunale.
Un colpevole asservimento alle esigenze di una maggioranza che non è in grado, sempre più spesso, di avere i numeri necessari per l'apertura delle sedute.
A pagare il prezzo di questa e di altre incapacità è la città.

giovedì 5 luglio 2012

Pubblicato il bando per la vendita delle Farmacie Comunali

L'Amministrazione accelera, e, con il bando per la cessione dell'80% delle quote di Sfera srl, la società di AMA che fu creata non si sa bene a quale scopo, cerca di far cassa.
Con un valore d'asta di 4 milioni di euro, a fronte di un canone annuo di 75mila euro a struttura, si è alla ricerca di farmacisti o società di commercio farmaceutico che - con un fatturato dichiarato minimo gestito di 5 milioni di euro - siano in grado di garantire al Comune quell'ammontare di danaro.
Le farmacie comunali sono in una situazione di assoluta disomogeneità dal punto di vista gestionale, del traffico clienti (determinato dalla geolocalizzazione) e della struttura.
Si va da una situazione di buon livello (come quella della farmacia di fronte al Comune), ad una di scarso e poco raccomandabile investimento.

Mobilità sostenibile: perchè a Firenze si?

Mini Bus elettrico a Firenze
Uno dei temi che nel PGT non ha trovato spazio, se non con titoli roboanti che non hanno contenuto, è quello della MOBILITA', che avremmo voluto declinare in "sostenibile".
Alcuni elementi di intento e di principio erano stati proposti dall'allora capogruppo della lista Rozzano per D'Avolio (io!), dove si faceva esplicito riferimento - contenuto nel PGS, il documento di programmazione strategica della città approvato dal Consiglio Comunale - alla necessità di inserire, almeno per dire che si sarebbe fatto, il PMS, Piano della Mobilità Sostenibile, ed il PDM, Piano della Distribuzione delle Merci.
Documenti di rilievo ed a supporto del classico PUT, Piano Urbano del Traffico, che invece norma solo i flussi, ma senza porre particolare accento sulla modalità con cui essi vengono realizzati. Si parlò anche di un collegamento leggero e poco impattante tra il centro di Rozzano e la metropolitana, ... sparito! 
E' rimasta la proposta dell'estensione della MM2 nella "città nuova" di Cabassi, ma che non sarebbe collegata alla "città vecchia".

Una chicca "santa" per il fotovoltaico a Rozzano (non comunale!)

Anche i santi e le madonne si adeguano ai tempi.
Sulla ex statale dei giovi, nel tabernacolo poco prima della Trifarma, ha fatto la sua comparsa un pannello fotovoltaico per l'alimentazione della lampada votiva.
Quel che non fa Cesare (ovvero il Comune, che continua a scantonare tutte le opportunità per dotare gli edifici pubblici degli impianti fotovoltaici perchè l'ingegnerone Ancora Vito non ha tempo), fa Dio...
Illuminazione sacra a costo zero!
Marco Masini

P.S. Per i cultori della lingua, Tabernaculum, diminutivo di Taberna, cioè dimora.

mercoledì 4 luglio 2012

Distruzione dell'architettura storica: le ultime roccaforti della storia di Rozzano brutalmente deturpate per far posto ad una "indecente apparente decenza".

E' in corso in questi minuti la deturpazione degli edifici storici di proprietà della Trifarma, sulla ex statale dei Giovi all'altezza di via La Malfa.
Per un "vezzo" di "decenza ambientale" il Comune ha dato ordine di procedere alla copertura delle facciate prospicenti la via Pavese con un'orrida stuccatura superficiale (a basso costo, perchè - per i denari - hanno anche rinunciato alla una rete di aggrappo dell'intonaco).
La caratteristica di quegli edifici industriali, che con l'assessore Apuzzo ipotizzammo di destinare - nelle prime fasi del PGT - alla conservazione della memoria storica dell'agricoltura e dell'industria locale (sich!), ovviamente non accolta, era una consistente volumetria inutilizzata con un forte riferimento alle proprie origini e connotazioni.
Le facciate avrebbero dovuto essere preservate: i mattoni puliti e la struttura valorizzata per una adibizione di tipo museale, da realizzare nel tempo e con gli sponsor "giusti" (tra cui, si ipotizzava, la Trifarma stessa, proprietaria dell'immobile).

Un Obolo per il Parco dello Smeraldino

"Stante l'importanza che l'ambiente e la sua salvaguardia costituiscono per l'Amministrazione cittadina, la Giunta di Rozzano ha deliberato di contribuire con ben 1.000 euro (!!!!) al sostentamento dell'associazione A.P.E. che, con sprezzo del pericolo ed arditamente contro il nemico mattone presidia l'area di 22 ettari dall'invasione delle ruspe di API e dai camion betoniera della CMB".
Sembra una declamazione cinematografica del famigerato Istituto Luce di mussoliniana memoria, ma non si tratta di uno scherzo.
L'unica area selvatica a fruizione controllata, che tende a preservare un pezzettino di ambiente naturale nella nostra martoriata cittadina della fascia metropolitana di Milano, e gestita dall'associazione A.P.E. ha ricevuto un obolo di 1.000euro per "contributo/sovvenzione alle spese sostenute dall'associazione per lo svolgimento delle proprie attività". Non è una presa in giro.

Un nuovo Comandante dei Vigili a Rozzano, ed i Sindacati non ci stanno!

E' stato nominato dal Sindaco D'Avolio il nuovo comandante dei Vigili di Rozzano, Antonino Borzumati, ex capo della Polizia Municipale di Cinisello Balsamo (ecco il comunicato del Comune).
Il Sindaco insiste su due temi principalmente:
1 - aumento del controllo del territorio, in cooperazione con la tenenza dei Carabienieri
2 - il rispetto delle regole stabilite dal codice della strada e contrastare le attività illegali.
Sul primo punto, mi vien da dire che non è con un comandante che si controlla meglio il territorio, ma con un adeguato numero di vigili ed una buona organizzazione (e qui Borzumati potrà dare un contributo), supportata da adeguati investimenti.
Mentre sul secondo la domanda sorge spontanea: il codice della strada è cambiato? La Polizia Municipale non si era attivata ancora in merito?

Anche le Poste alimentano la ludopatia

Non bastano le sale giochi, sale scommesse, bar e circoli vari a forzare la mano ai "deboli" e "malati del gioco e del gratta-gratta, adesso anche le Poste Italiane hanno pensato bene di dare un colpo in questa direzione.
Dopo aver introdotto nelle agenzie la vendita di ogni sorta di prodotti e servizi, approfittando della capillare diffusione nazionale che ha costituito per lungo tempo una forte barriera all'ingresso di una concorrenza degna di questo nome (non dimentichiamo che oggi le Poste Italiane sono una Spa in regime, sostanzialmente, di monopolio, alla faccia del mercato e dell'efficienza), si stanno adesso impegnando nella diffusione degli strumenti di tortura della monetine (!): la vendita di "gratta e vinci"....
Oltre alle classiche colpe che potevamo ascrivergli, hanno voluto introdurre anche la circonvenzione di malati... la  ludopatia (malattia da gioco), sta diventando un fenomeno preoccupante.

Il Mc Donald's di Rozzano usato per i nuovi spot di Ronald....

Il ristorante fast-food Mc Donald's di Rozzano, nell'area parcheggio del Fiordaliso, è stato usato per le riprese di un nuovo spot della popolare catene di ristoranti.
Giovedì scorso, Mc Donald's non ha aperto i battenti a causa dell'invasione degli operatori e degli attori che hanno girato le scene per un nuovo spot.
Come sempre, in questi casi, l'agitazione era palpabile. I lavoratori eccitati o imbarazzati, i clienti incuriositi, stupiti o arrabbiati.... perchè non potevano avere il loro panino. Comunque, questi ultimi, sono stati compensati con un buono sconto per comprare il loro pasto in un'altro ristorante prossimo della catena.
Il "cinema" ed il suo mondo fanno sempre un certo effetto!
Marco Masini

Quale automobile per un ambiente non inquinato?

L'auto "verde" che non inquina!
Alcune semplici considerazioni sull'impatto complessivo nel ciclo di vita del prodotto "automobile", portano a concludere che tenere una vecchia auto può non aver più senso (e quindi può essere usata come vaso da fiori). I nuovi e più recenti veicoli, considerando la produzione, il consumo di materiale e la gestione per un chilometraggio medio, sono in grado di avere un impatto complessivo ben oltre il 60% in meno rispetto ai veicoli di qualche ano fa.
Ad esempio, nel caso della Nissan, una March arriva ad avere un impatto sino al 58% inferiore rispetto ad una Elgrand. Chiaramente la cilindrata ed il tipo di auto hanno un impatto significativo. Infatti, se torniamo in Europa, la Volkswagen Golf A3 a benzina rispetto alla Lupo 3L Diesel, produce 20 tonnellate di CO2 in più!!

giovedì 28 giugno 2012

OPERA - Sandolo: "Dio li fa poi li accoppia!"


Nel consiglio comunale che si è svolto l'altra sera, l'Amministrazione comunale, i governanti di Opera - Lega, PDL e UDC - ha pensato bene che oltre ad introdurre l'IMU era anche il caso di raddoppiare l'IRPEF comunale passandola dal 4 per mille all'8 per mille.
Da notare come il Sindaco Fusco, leghista, che a Roma contesta Monti e l'Assessore al Bilancio Tedeschi, UDC, che a Roma appoggia Monti abbiano trovato un singolare accordo sull'aumento dell'IRPEF comunale... raddoppiandola!
"Della serie "Dio li fa e poi li accoppia"", commenta Augusto Sandolo, consigliere comunale di opposizione, e dice che "l'accordo costerà ai cittadini Operesi 40 euro di tasse in più ogni 10.000 euro lorde di reddito.
Evidentemente ad Opera sentivano proprio la necessità di raddoppiare questa tassa come se già non bastasse la pesantezza fiscale complessiva".
Lavoratori dipendenti e pensionati saranno naturalmente ancora una volta i più bastonati perchè tale tassazione è fatta in automatico sull'importo mensile percepito.

mercoledì 27 giugno 2012

Il PGT è stato approvato dalla “minoranza di governo”

La "minoranza" approvativa...
Alle 1.30 a.m. di mercoledì 26 giugno anno domini 2012, la "minoranza di governo" ha approvato per la maggioranza dei cittadini di Rozzano il PGT adottato in dicembre completato dalle controdeduzioni dei tecnici (e di qualche politico? Mah...) alle osservazioni dei cittadini e degli stakeholder, o portatori di interesse.
Il consiglio di Rozzano si compone di 30 consiglieri più il Sindaco. Il PGT ha visto il voto favorevole di soli 14 di loro più il Sindaco (15 su 31).
Le difficoltà si son viste durante tutta la fase di votazioni per tranche artificiose di raggruppamenti di contodeduzioni/osservazioni. In alcuni casi l'asticella è salita a 16 per l'aderenza ad alcune tesi più o meno dichiarate accolte da parte di consiglieri di minoranza. Si è avuta una unanimità solo sull'accoglimento nel piano di quanto già normato da un Regolamento, vale a dire sul tema delle sale gioco e scommesse. La difficoltà resta comunque nel recepimento.
Si è riconfermato l'atteggiamento "stampella" di Moro e Caraccini, che hanno consentito l'apertura della seduta e sempre mantenuto il numero legale, che, invece, con la sola "maggioranza" non c'era (votando però contro... per salvaguardare "l'indipendenza").
Confronto serrato. Un Presidente oltremodo pugnace in spregio più volte al Regolamento, che, insieme all'incerto Segretario - che più faceva chiarezza più le questioni si complicavano - ha fatto di tutto per cercare di accorciare il dibattito, ottenendo spesso l'effetto contrario.

Milano, via Imbonati. Un grattacielo di 20 piani

Stesso tessuto urbanistico di Valleambrosia!
MM