domenica 29 maggio 2011

Dalla Fiera del Libro 2011 di Torino

Domenica scorsa, alla fiera del libro di Torino, ho avuto il piacere di partecipare a due incontri molto interessanti.
Uno con Piergiorgio Odifreddi e Claudio Bertocci, in merito al loro libro “La matematica. Suoni, forme, parole“ , e l'altro con un cantante nato a Milano ex punk oggi istituzione della musica italian: Enrico Ruggeri.
Qui di seguito pubblico alcuni stralci video dei loro interventi e foto che ho ritenuto interessanti.

Bartocci e Odifreddi: un matematico fisico ed un matematico impertinente

COMUNICATO STAMPA - I trucchi dell'IdV: "Mastropaolo in consiglio? Passi dalla porta principale!"

Rozzano, 29 maggio 2011 - Lo scorso consiglio comunale abbiamo appreso delle dimissioni dell'ex-sindaco Maria Rosa Malinverno, e dalla stampa veniamo a sapere della prossima nomina di Mastropaolo in surroga alla suddetta.
Alcune considerazioni sorgono spontanee. Mastropaolo alle ultime elezioni ha trascinato l'IdV dalla media nazionale del 8% di allora al 3,4% oltre che prendere un numero di voti personali che si possono contare sulle dita di una mano, non conquistando, per il suo partito, nemmeno un seggio. Per portare l’IdV in consiglio comunale, c’è voluta l’adesione della Malinverno al partito di Di Pietro. 
Mastropaolo, quindi, per ovviare al problema del consenso alle urne, ha forzato la mano sin dal primo giorno. Anche adesso, per poterlo far entrare nell’aula consiliare occorre un trucchetto non da poco.
Prima di lui, a seguito del risultato personale, ci sono ben tre candidati la cui volontà di rinunciare al mandato sarebbe stata da verificare da parte dell'Ente, prima di fare annunci urbi et orbi alla stampa.
Nel caso in cui questa surroga andasse a buon fine (con la rinuncia – forzata? - dei possibili nominati suddetti) si dimostrerebbe ancora una volta la scarsa affezione dei candidati alla cosa pubblica nel momento in cui non si trovano a sedere in consiglio comunale, a favore dei “soliti noti”.
Certo, da questa notizia, se si sarà rivelata vera, si dovranno trarre conclusioni: a circa due anni e mezzo dalla prossima tornata elettorale, il Mastropaolo vuole guadagnarsi un predellino per un rilancio locale, vista la scarsa capacità di affiliazione del suo partito nell’area Rozzanese. La politica giocata sugli insulti e sulle volgarità di cui si è reso protagonista con gli altri elementi della coalizione a supporto della Malinverno, ha dimostrato di non pagare.
Del resto è noto il suo attivismo in tutti i comitati di ogni foggia e natura, con l’immancabile bandiera di pietrina a sostegno della sua presenza…
Marco Masini 

COMUNICATO STAMPA: "Dopo la Malinverno si dimetta anche la Maiolo"

Rozzano, 29 maggio 2011 - Sulla scia delle dimissioni dell'ex sindaco Maria Rosa Malinverno annunciate allo scorso consiglio comunale, sarebbe opera di decenza che anche la "collega" Tiziana Maiolo lasciasse libero lo scranno che in modo semplicemente scandaloso occupa dal giorno dopo la sua farsesca partecipazione all'ultima tornata elettorale cittadina.
Più volte ho denunciato la sua scarsa (sich!) partecipazione alle sedute del consiglio, sempre assolutamente distratta se non impegnata in altro. Ma la goccia che fa traboccare il vaso della pazienza civica è la sua totale rinuncia a partecipare ad alcuna delle sedute delle commissioni comunali.
Ho tacciato di "inutilità" le opposizioni, per l'utilizzo delle armi regolamentari a fini politici, ma nel caso della Maiolo, si può addirittura parlare di abuso. Abuso dello scudo elettorale per il mantenimento dei privilegi di consigliere di una cittadina importante come Rozzano, abuso per i soldi (invero pochi) che preda alla collettività, abuso per il fatto che il suo mancato contributo (anche di voto negativo) porta al consesso pubblico, rendendolo ipso facto una depandancé a la carte per le sue chiappe.
Dimissioni subito, è questa la richiesta che mi sento di reiterare affinchè la rea renda disponibile il posto in consiglio per un più volenteroso cittadino della destra locale.
Marco Masini

Nuovo incontro della Commissione Territorio: la relazione dell'assessore Gaeta al DdP per i commissari

Lo scorso martedì 24 maggio si è svolta - con la presenza delle opposizioni, che stavolta non hanno abbandonato il consesso - la commissione Territorio, e finalmente l'assessore Gaeta ed il dirigente del settore hanno potuto illustrare la nuova bozza del Documento di Piano.
L'iter del PGT è iniziato, a commissioni Territorio ed Ambiente congiunte, lo scorso Maggio 2010. Da allora l'Amministrazione ha provveduto a realizzare la prima bozza del Documento di Piano, basata, come si disse a Maggio, sul documento di inquadramento della precedente Amministrazione D'Avolio, che già delineava la idea di sviluppo della città in modo piuttosto completo.
Da allora si sono svolte diverse commissioni, ed a febbraio il Comune ha provveduto a pubblicare sul sito web tutta la documentazione realizzata sino ad allora, per fornire la massima pubblicità all'importante iniziativa e provvedere a soddisfare i criteri di cui ala L.R. 12.

venerdì 27 maggio 2011

Masini "ai Referendum sull'ACQUA votiamo, votiamo NO!"

Ieri sera si è tenuto un incontro organizzato da SEL sui referendum del 12 e 13 giugno prossimi. All'incontro, del quale ringrazio gli organizzatori, ha partecipato Grazia Francescato, ex Presidente dei Verdi ed europarlamentare . Grazia, oggi nel direttivo di SEL, si sta impegnando per quattro SI e per il raggiungimento del Quorum, messo seriamente a rischio dalla pesante cortina posta sull'informazione e sulla pubblicizzazione dei quesiti a causa dei soliti problemi di Mr. B. Egli vuole infatti impedire, sostanzialmente, due cose: l'abolizione del Legittimo Impedimento e lo stop (non moratoria) al Nucleare.
Nel merito, dopo un'ampia dissertazione della Francescato sui temi del SI (che vuol dire NO) al Nucleare e dei SI (che significano NO) alla "privatizzazione dell'acqua", ho articolato - con difficoltà, stante la presenza di un buon numero di partecipanti - la posizione mia e dell'associazione Amici della Terra che indica la stessa proposta per il referendum sul Nucleare ma un deciso NO (che vuol dire SI) al mantenimento della normativa in essere.

lunedì 23 maggio 2011

Nuovo capolinea per la 220 in via della Solidarietà

Stasera l'assessore Francesco Giuliano ha presentato la nuova convenzione con ATM relativa allo spostamento del capolinea della 220 da via Rosselli a via della Solidarietà, nell'RZ6.
Il nuovo percorso è ulteriormente migliorata, e la 220 immettendosi in viale Liguria arriva all'interscambio con la linea del tram 15. Poi prosegue verso P.za Berlinguer e Pieve Emanuele. Al rientro, porta da Rozzano vecchio a via Perseghetto verso l'Humanitas, e di nuovo al 15.
Altre variazioni e miglioramenti alla circolazione dei mezzi pubblici, come l'unificazione della 201 e 202, ha creato un percorso unico tra Valleambrosia, Quinto dè Stampi e Cassino Scanasio, concludendo il percorso in via Milano. C'è poi il collegamento verso la MM di Assago dal 15 oltre ad altre rinnovate corse verso Humanitas e tram e altre ottimizzazioni sono in corso.

Accesso alle agevolazioni tariffarie: un cambio di rotta.

L'assessore Rossi ha presentato in Consiglio Comunale il nuovo regolamento per l'accesso alle agevolazioni tariffarie per i servizi pubblici locali e benefici di natura economica.
"Si tratta, visti gli importi di spesa relativi all'area del disagio e il problema dei continui tagli da parte dell'amministrazione statale, di importanti norme, che vanno a sistemare una materia spesso oggetto di interpretazioni distorte - dice Masini, capogruppo della lista Rozzano per D'Avolio - che hanno portato ad anomalie e accuse di personalizzazione, ed oggetto di evasione fiscale, trattandosi di dichiarazioni in autocertificazione".
Con il nuovo regolamento, l'accesso ai benefici viene trasferito ad una fase successiva all'adesione al servizio, in modo tale da poter verificare la reale necessità indicata e fare le dovute e necessarie verifiche.

Incontro con la Consulta Pari Opportunità

Il Consiglio Comunale, in avvio di seduta, ha ricevuto e apprezzato i contributi della Consulta delle Pari Opportunità di Rozzano. La Presidente Elena Foresti e le responsabili delle varie aree di lavoro hanno dato ai consiglieri ed alla Giunta una visione delle attività e degli impegni che la Consulta intende portare avanti.
In particolare il lavoro sui tempi ed i servizi a misura di donna ha contribuito ad offrire all'amministrazione una visione avanzata, per nuove strategie amministrative.

domenica 22 maggio 2011

COMUNICATO STAMPA: "Una opposizione inutile!"

Rozzano, 22 maggio 2011 - La Commissione Territorio convocata lo scorso venerdì 20 maggio si è dovuta chiudere anzitempo a causa dell'abbandono dei consiglieri di opposizione, che si sono limitati ad alcune inutili dichiarazioni che hanno voluto a verbale, con spreco di risorse e denaro pubblico.
A parte il commissario della Lega, tutti gli altri gruppi (PDL, SEL, 5 stelle e Io amo Rozzano (?)) hanno lasciato il centro civico perchè hanno ritenuto che la mancanza di alcuni commissari della maggioranza non consentisse - a causa del numero legale - il regolare svolgimento della Commissione.
La serata era dedicata all'analisi della nuova bozza del Documento di Piano, il fascicolo a più alto valore strategico del PGT, ed era intenzione del Presidente della Commissione, ing. Marco Masini, e dell'Assessore, Errico Gaeta, portare all'attenzione dei commissari gli ultimi dettagli della sua evoluzione consegnandone copia cartacea (visto che già in passato non apprezzarono il formato elettronico) per ricevere poi il loro contributo nella successiva convocazione di martedì 24 maggio.
Il PGT di Rozzano non sta ricevendo alcuna indicazione o commentto dalle opposizioni. Tutta la documentazione, tra cui il DdP, la Valutazione Ambientale Strategica e tutti i documenti del cosiddetto "scooping" è disponibile da mesi sul sito del Comune, ma solo dalla cittadinanza, da alcuni professionisti e da un comitato civico sono giunte osservazioni nella fase di confronto pubblico. I gruppi consiliari di opposizione, sino ad ora, non hanno prodotto alcuna osservazione, dato indicazioni o commenti degni di evidenza al documento in formazione.
"Tutta l'azione delle opposizioni - di destra e di sinistra - è stata solo rivolta a tematiche di tipo procedurale, perchè ritengono la forma sia sostanza, ma alla fine non producono alcunchè" indica Marco Masini. Il Capogruppo della lista civica Rozzano per D'Avolio incalza: "Le commissioni sono un momento di confronto e di lavoro sui documenti, non sono un luogo di confronto politico. Qui la maggioranza, sebbene debba mostrare maggiore compattezza, non ha l'onere del mantenimento del numero legale; infatti non sono previste votazioni, ma solo discussioni che possano portare a contributi tecnico-qualitativi per la predisposizione degli atti per il Consiglio Comunale".
Il PGT, a seguito del rinvio della scadenza dei termini da parte della Regione Lombardia al prossimo 30 settembre, non è ancora deliberabile, e ci sono tutti gli spazi per contribuire fattivamente ai documenti in formazione.
"L'opposizione, per incapacità o per sottesa volontà delatoria nei riguardi del Documento di Piano, sta rinunciando a qualsiasi azione" continua Masini, che conclude con un perentorio: "se non sono in grado di portare contributi fattivi, ma continueranno a reiterare attacchi su formalismi senza mai entrare nel merito delle cose da fare, le opposizioni sono solo inutili!".

Marco Masini