giovedì 25 febbraio 2010

Truffatori a due metri...

Senza vergogna! Quest'oggi, all'Holiday Inn di Bologna in via M.E. Lepide dove mi trovavo per una riunione di lavoro, a due metri da me, in completa divisa da moderni Cipputi della truffa (rigoroso giacca e cravatta d'ordinanza e aplombe d'altri tempi) tre gentiluomini hanno discusso per oltre mezz'ora di come generare fondi neri e portarli al sicuro in Svizzera.
"Ma sei sicuro che basta una società di comodo?"..."E i soldi in Svizzera?", "in contanti, non ci sono problemi, è da vent'anni che lo faccio".... e via di questo passo.

Buche, buche ed ancora buche

Ormai tutte le strade sono difficilmente percorribili: l'inverno sta lasciando un lungo strascico di disastri (prevedibili, nella maggior parte dei casi), e in città un enorme numero di buche e crepe nell'asfalto della viabilità cittadina. Questo da una parte rallenta il traffico anche lungo viali percorsi ad alta ve
Le cause sono ovviamente molteplici, dal ghiaccio alle precipitazioni, dalla qualità del materiale alla modalità di intervento.

Ecco il parco del naviglio in costruzione

E' passato qualche mese da quando è stato installato il cartellone sul naviglio che diceva "qui sta nascendo il Parco del Naviglio, abbiamo fermato il degrado e l'abbondono", in realtà solo oggi si è finalmente cominciata la sistemazione della zona a lato del naviglio.
Eliminati gli orti abusivi, si stanno ora effettuando dei riporti di terra a riempimento degli avallamenti e impiantando essenze arboree per la realizzazione dell'area verde.

Usciremo dalla tangenziale sul ponte del Fiordaliso?

I lavori per la realizzazione del nuovo svincolo della tangenziale in corrispondenza del Fiordaliso sono ricominciati, ma non vedo alcun intervento volto a modificare l'improvvida struttura di immissione nelbel mezzo del ponte a scavalco della viabilità d'accesso al centro commerciale.
Mi auguro che si provveda prima dell'apertura dello svincolo a mettere in sicurezza l'immissione sulla viabilità locale: oggi è demenziale.

Rozzano come la Florida.

Nei giorni scorsi, a causa della pioggia e dello scioglimento della neve, a Rozzano il pratone delle pecore (come è conosciuta l'area prospicente al campo di rugby in prossimità del ponte di via Roma) si è trasformata nelle Everglades della Florida.
I pioppi cipressini parevano mangrovie, con le radici annaspanti nell'acqua e nella fanghiglia tropicale...

Cartelloni come funghi!

Solo qualche giorno fa realizzai un post evidenziando la fioritura sotto la neve di un cartellone a raso tangenziale, pericoloso per la circolazione e abusivo, da sanzionare.
Non sono passate due settimane e il non intervento del Comune ha permesso lo sbocciare di altri due cartelloni (uno già bello che venduto, e l'altro come struttura a disposizione). Vengo a sapere, novità delle ultime ore, che la sanzione per i cartelloni abusivi è di 350 euro. Ben poca cosa rispetto agli introiti della vendita di tali spazi se non perpetrate quotidianamente. Se si trattasse di 10.000euro al mese (una sanzione al giorno), forse le aziende, "consumatori finali", si darebbero da fare nel cercare di capire se i propositori degli spazi pubblicitari sono dotati di strutture a norma!

Il fotovoltaico a Rozzano

In attesa che venga completato il bando per l'installazione di pannelli fotovoltaici sugli edifici pubblici della città (pratica in mano ad AMA da illo tempore ed ancora in attesa di una conclusione, sich!), rilevo che, ormai da qualche tempo, c'è una installazione fotovoltaica a Rozzano, e pure piuttosto avanzata se non addirittura innovativa: una pensilina di ricarica solare per biciclette elettrivhe nel parcheggio della sede della Polizia Municipale!

Quello della Lega è più grosso....

...il bandierone! Si avvicinano le elezioni e torna in campo il "celodurismo": "noi l'abbiamo più duro e le nostre donne hanno sotto due maroni (!!) così!", si sente dire con fierezza.
Mha, da quando il partito del siur Bossi è approdato a Roma, del federalismo ne hanno fatto una bandiera sgualcita, ad esempio partecipando all'eliminazione dell'unica tassa federale (l'ICI), che compensava i cittadini per il consumo di territorio, salvo poi restituirla quota parte sotto forma di prebenda centralista (oggi è il Governo che decide l'importo da destinare ai comuni e le modalità);

Raccolta differenziata e mercati.

Nell'ultima commissione ambiente si è finalmente discusso la modifica al regolamento locale di igiene che prevede l'obbligatorietà anche per i mercatali di effettuare la raccolta differenziata.
Potrà sembrare strano, ma fino ad oggi nessuno si stava impegnando in questa direzione: i mercatali, anche quelli virtuosi, non mettevano a disposizione il rifiuto separato

martedì 16 febbraio 2010

La città che vorrei...

La mobilità è diventata un problema ed un rischio. Il problema è che per spostarsi da ogni parte ci vuole sempre più tempo, stando rinchiusi nelle scatole di metallo che sono le auto o in coda negli aereoporti (spogliati dagli occhi virtuali degli apparecchi di X-ray backscattering dei body scanner). Muoversi in bici o a piedi e con i mezzi pubblici, a causa delle auto, è insalubre ed insicuro.

domenica 14 febbraio 2010

Una giornata “plastic bag free”

L’Amministrazione ha incontrato le direzioni dei più importanti esercizi della distribuzione organizzata di Rozzano, e si intravedono buone notizie che fanno seguito alla volontà espressa dal Consiglio su sollecitazione della nostra Lista e del nostro lavoro di preparazione.

Emerge infatti dall’incontro che le catene più importanti si stanno già attrezzando: o stanno esaurendo lo stock per lanciare il nuovo shopper (di carta, ad esempio, per la catena Leroy Merlin o in materiali vari, mater-bi, carta o sporta di plastica riciclata, Iper) o stanno valutando nel breve le opportune strategie, comunque ci stanno pensando (Il Gigante).

Dalla devastazione sotto la neve spuntano cartelloni.

Ecco lo scempio dei pioppi cipressini sotto la nevicata dei giorni scorsi. Al di là dell’aspetto più o meno fascinoso (della neve, non dell’opera di abbattimento), c’e’ da notare che la, in mezzo alla bruma e a lato tangenziale, compare un bel cartellone di 6 metri per 3 che non dovrebbe esserci.

Inciviltà e degrado tra Rozzano ed Opera

Le campagne rozzanesi sono inserite nel contesto del Parco Agricolo Sud Milano, un parco sui generis, che vive di agricoltura per mantenerne memoria e proteggere il territorio da una sempre più insistente e pressante urbanizzazione. Non è presidiato in modo particolare, se non dalle guardie provinciali che, scarse in numero, fidano nel contributo delle amministrazioni comunali che del parco fanno parte ed alle quali il parco appartiene.

martedì 9 febbraio 2010

La tassa nascosta

Sia Berlusconi sia i suoi ministri spesso sostengono con orgoglio di “non aver messo le mani nelle tasche degli italiani” non avendo aumentato, a loro dire, le tasse. E’ pur vero però che in un solo anno il debito pubblico è aumentato a dismisura passando da circa 1650 miliardi (gennaio 2009) a 1800 miliardi (ottobre 2009). Chi pagherà per questo enorme aumento?
Non è questo un modo indiretto di “mettere le mani nelle tasche degli italiani”?
Non è questa comunque una “tassa” che i cittadini si devono e dovranno sobbarcare?

Alle Azzorre...

Altro viaggio, altra citazione.
Mi trovo, per il consueto problema della mia attività lavorativa, alle Azzorre, e per la precisione nell'isola di Terceira, una delle nove isole costituenti l'arcipelago portoghese.
Le Azzorre sono ed erano un riferimento per i naviganti da est ad ovest lungo le rotte dell'Atlantico, ancora oggi per i velivoli. Mi è stato raccontato che non molti anni fa, un aereo in difficoltà - un aviogetto con 300 persone a bordo - ha potuto effettuare un atterraggio di emergenza proprio a Terceira, altrimenti l'oceano l'avrebbe inghiottito.

Togliamo le "PADELLE"!

Credo che si possa dire che si tratta di un operazione di decoro urbano. L'installazione di migliaia di "padelle" fuori dai balconi dei condomini di Rozzano (e di mezza Italia) dimostra quanto poco si tenga al decoro urbano e quanto poco si creda nelle relazioni tra condòmini.
Passeggiare per le vie della città pensando di intravvedere l'architettura originale dell'edificio è diventato sempre più complesso. Oltre a tendoni, vetrate e veneziane d'ogni colore, anche le parabole per la ricezione satellitare hanno ormai il loro posto nello scempio urbano.

giovedì 4 febbraio 2010

Pista di pattinaggio sul ghiaccio: il feedback di una piccola utente.

Lo scorso weekend in piazza Alboreto (o ARboreto, come molti invece la definiscono amabilmente anche su alcune comunicazioni) è stata installata la pista per il pattinaggio sul ghiaccio patrocinata dall'Amministrazione comunale.
Mia figlia ha avuto modo di andarvi e di provare per la prima volta nella storia questa esperienza a Rozzano. Era il minimo chiedergli come fossero andate le cose.
Ebbene, il riscontro è stato generalmente positivo, se non per le seguenti segnalazioni:

Si vede meglio la tangenziale!

Caspita, adesso si che si vede la tangenziale! Tutti quegli alberi che ne ostruivano la vista a Valleambrosia sul lato dei nuovi campi di calcio adesso non ci sono più.
A seguito di una richiesta della società Tangenziali Serravalle, API, su segnalazione del Comune, ha provveduto a farne piazza pulita. A parte gli scherzi: tutti quegli alberi (pioppi cipressini per la maggior parte) abbattutti senza una prospettiva immediata di ripiantumazione mi fanno piangere il cuore. Oltre a tutto ce n'erano molti buoni, come riscontrabile dalle foto.